Hotwheels x Gucci: Una Cadillac per i 100 anni della Maison di moda

Hotwheels x Gucci: le due case hanno collaborato per i 100 anni della griffe italiana realizzando un modellino in edizione limitata.

Gucci è uno dei marchi più famosi ed apprezzati nel mondo della moda, la nota casa quest’anno compie 100 anni e per festeggiarli ha deciso di realizzare in collaborazione con Hot Wheels un modellino di automobile che venderà nei propri store ufficiali ed online sul proprio sito.

Si tratta di un modello in edizione limitata con una tiratura di 5.000 pezzi.

Hotwheels x Gucci: Cadillac Seville la prescelta

Il marchio italiano ha deciso che la protagonista di questa speciale produzione sia la Cadillac Seville, una vettura, nel caso del modellino in scala 1:64 si tratta di una versione berlina a 4 porte, prodotta negli anni ’70.

E’ ben visibile nella parte posteriore del tetto la tipica trama che ha reso famoso questo marchio nonché il logo “Doppia G” al centro del paraurti posteriore contornato dal nome del modello dell’auto e dalla scritta della griffe.

Passando alla vista laterale, nella parte bassa si nota il richiamo al marchio con la tipica colorazione rossa e verde che in abbinamento alla vernice bianca dell’auto richiama alla bandiera italiana.

Gli pneumatici presentano l’esterno bianco, come si era solito vedere sulle classiche americane del periodo ed il canale interno dei cerchioni è stato verniciato di giallo forse per richiamare i dettagli oro presenti sulla vettura.

Hotwheels x Gucci: quanto costa il modellino

Il modellino si può trovare nei principali store di ecommerce online. Essendo stato prodotto e commercializzato lo scorso anno sul sito ufficiale non è più disponibile, con un prezzo che va da un minimo di 350€ ad un massimo di 850€ il tutto dipende dalle condizioni dell’auto.

Si tratta sicuramente di una cifra elevata per un modellino ma è sicuramente un prezzo che i collezionisti sono disposti a pagare per comprare un pezzo di storia della moda e del mondo dei giocattoli.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Filippo Imundi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com