Notizie.it logo

Kit di pronto soccorso auto : cosa sapere

Kit di pronto soccorso auto : cosa sapere

L’automobile è il mezzo di spostamento più diffuso al mondo. Allo stesso tempo è inevitabile pensare che non sia anche una vera e propria arma. Basta superare i venti chilometri orari per farsi male in caso di incidente.

Il Triangolo di indicazione di pericolo ed il giubbotto catarifrangente sono di serie all’acquisto di un’autovettura. Indispensabili in caso di incidente o avaria, da utilizzare sempre nelle situazioni citate. Oltre a ciò è opportuno avere sempre a portata di mano anche un kit di pronto soccorso. Di cosa si tratta? Semplicemente l’insieme di tutto ciò che un privato, non medico qualificato, può effettuare prima dell’arrivo dei soccorsi.

In Italia è obbligatorio esclusivamente per autobus, camion ed autoarticolati. Per le auto non vige nessun obbligo nel nostro Paese, a differenza di altre nazioni europee.

Austria, Croazia, Germania, e Slovenia giusto per citare le più vicine a noi. E’ infatti obbligatorio disporre del kit pronto soccorso nel momento in cui si percorrono quelle strade. Obbligatorio per cicli, motocicli ed autovetture.

Se il Codice della Strada non parla di obbligatorietà per il kit di pronto soccorso, ne parla il Decreto Ministeriale. Una legge riservata agli automezzi aziendali.

Materiali per pronto soccorso auto

E’ sufficiente una piccola cassetta che occupa poco spazio. Può essere riposta sia nei vani del bagagliaio, sia nei vani portaoggetti. Se in passato non erano previsti, ora molte case automobilistiche hanno creato appositamente dei vani per questo kit di pronto soccorso. Il tutto considerando tra l’altro l’obbligo in molte nazioni europee.

Naturalmente il kit di pronto soccorso deve considerarsi come un kit di primo soccorso.

Utile per situazioni immediate di lieve entità. Di seguito i principali oggetti da avere a disposizione:

  • Cerotti
  • Bende o garze di varie dimensioni
  • Guanti in lattice
  • Forbici
  • Disinfettante
  • Cotone idrofilo
  • Flacone di soluzione fisiologica
  • Sacchetto di ghiaccio secco per alleviare colpi o possibili contusioni

Da aggiungere inoltre articoli più professionali per situazioni di emergenza :

  • Estintore a polvere
  • Collarino denominato Ortesi di Shanz per eventuali colpi al collo ed alla schiena
  • Lacci emostatici
  • Cutter per tagliare la cintura di sicurezza o rompere i vetri
  • Una torcia elettrica per le ore notturne

L’estintore a polvere è obbligatorio in Austria, Germania ed altri paesi vicini. In caso di mancanza di estintore si rischiano multe salate. Da non dimenticare che anche la cassetta di pronto soccorso ha una scadenza.

Di norma hanno una durata di tre anni, dopo di che scade ed necessario acquistarne una nuova.

Farmaci

Capitolo a parte lo occupano i farmaci. Se non trasportati correttamente possono perdere le loro funzionalità, arrivando ad essere dannosi per il corpo umano. Per trasportarli correttamente l’Agenzia Italiana del Farmaco ha redatto delle regole per l’automobilista.

  • Conservare i farmaci in contenitori lontani da fonti di calore. In particolare nel periodo estivo sarebbe opportuno non lasciarle all’interno della vettura. La temperatura interna non deve superare i venticinque gradi. Sempre meglio avere a disposizione una piccola borsa frigo.
  • I farmaci non devono rimanere in ambienti oltre i venticinque gradi per più di due giorni.
  • Evitare l’esposizione al sole o a temperature elevate per farmaci in forma pressurizzata.
  • Non mescolare farmaci diversi nello stesso contenitore
  • Non utilizzare contenitori non destinati al trasporto di farmaci.

    Contenitori non idonei potrebbero surriscaldarsi ed alterare le caratteristiche del farmaco.

  • Preferibile avere a disposizione dei medicinali in stato solido e non liquido.
  • Evitare di porre il contenitore porta medicinali nel bagagliaio

Inoltre i farmaci hanno una scadenza. Importante controllarli periodicamente. Assumere dei farmaci scaduti o alterati da caldo o freddo possono portare a grossi problemi. Non esporli anche ad irradiazione diretta. Una volta utilizzati riporli nell’apposito contenitore per farmaci.

Prezzi

Che si tratti di incidenti stradali o incidenti all’aperto poco cambia. Il kit di pronto soccorso è sempre utile. Procurarselo è molto semplice e poco dispendioso. Ha un costo che si aggira tra i dieci e quindici euro, ma può variare a seconda di aggiunte a discrezione della persona.

Nel caso dei farmaci il prezzo inevitabilmente aumenta.

Da quelli per semplici emicranie, a quelli per combattere il senso di nausea o contro l’insonnia. Opportuno seguire un corso di primo soccorso.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche