La Volkswagen e-Up è tornata: tutti i dettagli

In attesa dell'arrivo del futuro ID.2, Volkswagen ha annunciato che la e-Up è ancora una volta disponibile per l'ordine.

Dopo una sospensione delle vendite alla fine del 2020, Volkswagen annuncia che è di nuovo possibile ordinare la sua Up! La versione elettrica della Volkswagen Up! celebrerà presto il suo 10° anniversario, con più di 80.000 unità vendute in tutto il mondo.

A causa del suo successo, che ha allungato i tempi di consegna fino a 16 mesi, il produttore tedesco è stato costretto a sospendere l’accettazione di nuovi ordini per la e-Up alla fine del 2020, senza fermare la produzione.

In attesa dell’arrivo del futuro ID.2, Volkswagen ha annunciato che la e-Up è ancora una volta disponibile per l’ordine, con prezzi a partire da 24.690 euro.

Tra le sue caratteristiche standard, la e-Up! ha due cavi di ricarica, Lane Assist, tappezzeria in tessuto Fushion, un volante in pelle multifunzionale e una radio Composition Phone con radio digitale DAB+ e porta USB.

Volkswagen e-Up: fino a 258 km di autonomia

La Volkswagen e-Up ha un motore elettrico con 83 CV e 210 Nm di coppia, combinato con una batteria da 32,2 kWh che fornisce un’autonomia massima di 258 km secondo il protocollo WLTP.

Si tratta quindi di un consumo da 14,3 a 16,4 kWh/100 km. Il tempo di ricarica è di 60 minuti per recuperare l’80% dell’autonomia, utilizzando un caricatore DC da 40 kW, mentre un caricatore AC da 7,2 kW richiede circa 4 ore.

e-up

Come parte della sua strategia Accelerate, il marchio Volkswagen sta pianificando un mix di vendite del 70% di auto elettriche a batteria entro il 2030, equivalente a più di un milione di veicoli venduti ogni anno. Gli interni sono essenziali; i sedili integrali con poggiatesta integrati garantiscono un ottimo comfort e una perfetta ergonomia e comodità. Al centro della plancia è presente lo schermo che gestisce la radio e che funge da orologio quando la macchina è spenta. Al di sopra sono presenti i tasti per il controllo dell’aerazione dell’abitacolo e gli altri tasti, come ad esempio gli indicatori di emergenza.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media