Volkswagen lancerà un 4×4 e un pick-up elettrico!

Volkswagen sta lavorando allo sviluppo di un nuovo veicolo fuoristrada disponibile in due stili di carrozzeria, SUV e pick-up.

Il pick-up è tutt’altro che un nuovo segmento per Volkswagen, che ha già l’Amarok, il cui rinnovo è atteso da tempo. Ma il marchio tedesco ha un tallone d’Achille negli Stati Uniti, che sono molto affezionati a questi dumper.

Anche prima del dieselgate, il gruppo non era purtroppo mai riuscito a sfondare in questo mercato, che gli è ostile. Dopo lo scandalo dei motori diesel, la china è ancora più difficile da risalire. Ma Volkswagen potrebbe aver trovato la soluzione: il pick-up elettrico. La conferma è stata data poco tempo fa dal gruppo, che però sta anticipando i tempi visto che l’arrivo sul mercato non è previsto prima di diversi anni.

Il pick-up elettrico di Volkswagen con un ritardo?

Volkswagen sembra quasi reagire ai molteplici annunci di pick-up elettrici negli Stati Uniti, dove Ford ha annunciato per prima il suo F150 Lightning. Un grande successo che sembra profilarsi per il veicolo più venduto sul mercato nordamericano nella sua versione a combustione: la stella americana è entrata in produzione a fine aprile e ha registrato più di 200.000 prenotazioni. E ha mano libera, dato che Rivian non ha lo strumento industriale di Ford e gli altri concorrenti non hanno ancora rilasciato il loro modello (Chevrolet Silverado EV, Ram EV, Tesla Cybertruck…).

L’unico che potrebbe potenzialmente competere è il pick-up GMC Hummer EV, ma è molto più costoso!

Il pick-up Volkswagen ha quindi la possibilità di giocare. Solo che… non arriverà prima del 2026. Il marchio tedesco ha svelato oggi i primi bozzetti di due modelli basati sulla stessa piattaforma e 100% elettrici: il pick-up e un 4×4 con un forte orientamento off-road.

pick-up Volkswagen elettrico

Il Defender Volkswagen

Il secondo modello annunciato dalla casa di Wolfsburg è una 4×4 elettrica, che riporterà in auge un nome del passato: Scout! Per chi non l’avesse seguito, Volkswagen ha acquisito l’ormai defunta International Harverster, un produttore americano di macchine e veicoli agricoli scomparso a metà degli anni Ottanta. Come hanno fatto? Con un sottile gioco di sedie musicali, dal momento che Traton, una filiale Volkswagen, si è fusa nel 2020 con Navistar. Ed è a quest’ultimo che dobbiamo la Scout, questa piccola, semplice ed economica 4×4 che molti hanno paragonato alla prima generazione di Ford Bronco.

Per Volkswagen, il rilancio della Scout come veicolo elettrico rappresenta una grande opportunità per capitalizzare la popolarità di un modello degli anni ’60 e ’70. Soprattutto, potrebbe dare un’immagine nuova, più giovane e dinamica al gruppo, che ha in cantiere anche l’ID Buzz, che ricorda agli americani i bei ricordi di Woodstock.

Lo Scout elettrico e il suo fratello maggiore con cassone ribaltabile vedranno la produzione negli Stati Uniti. E per il momento non ci sono indicazioni sulla vendita in Europa, dove le dimensioni potrebbero rappresentare un problema…

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media