Volkswagen ID.3: autonomia più conveniente di una Golf 8

La Volkswagen ID.3 è stata meno popolare all'inizio del 2022, ma è ancora una buona scelta per chi cerchi una compatta elettrica.

È stato un inizio d’anno difficile per la Volkswagen ID.3, ma la sua autonomia e i suoi consumi possono farci cambiare idea. Soffrendo pienamente della carenza di cavi dovuta al conflitto russo-ucraino che ne sta parzialmente bloccando l’assemblaggio, la prima auto elettrica esclusiva della casa tedesca sta faticando nelle vendite.

Tra gennaio e aprile, ha faticato a raggiungere il 22° posto nella hit parade delle “emissioni zero”, con nemmeno 600 unità vendute. Si parla di 10 volte meno del duo composto dalla Tesla Model 3 (6.646 unità, 1°) e dalla Dacia Spring (6.521 unità, 2°).

Tuttavia, questa prestazione commerciale media non riflette realmente il valore dell’ID.3. Anche se le finiture possono essere migliorate e il suo mondo touchscreen al 100% è tutt’altro che intuitivo, la vettura tedesca è estremamente vivibile per le sue dimensioni.

Inoltre, offre autonomie accettabili e un buon comfort generale. Questo la rende, se non l’unica auto della famiglia, un’ottima compagna per la maggior parte dei viaggi durante l’anno. A condizione che sia possibile collegarsi facilmente. Questa affermazione è tanto più valida in quanto l’ID.3 non è troppo costosa.

Una Volkswagen Golf TSI sobria ma troppo costosa per rimanere redditizia

L’acquisto della compatta elettrica è abbastanza redditizio, indipendentemente dal prezzo del carburante.

Ciò è dovuto in particolare al fatto che il prezzo è ben posizionato, portando la differenza tra le due vetture a circa 1.500 euro se si tiene conto del bonus di 6.000 euro per la ID.3. Con un costo per 100 km quattro volte inferiore, la maggior parte degli automobilisti impiega meno di due anni per recuperare l’investimento effettuato in un ID.3. Questo non tiene conto di tutti i problemi di manutenzione e di immatricolazione più economica, che non farebbero altro che accentuare il fenomeno a favore delle auto elettriche.

Resta da vedere se l’ID.3 sarà in grado di cavarsela con questa vettura che, con un’autonomia non superiore ai 350 km in città nella vita reale, impone un rigore maggiore rispetto alla sorella con motore a combustione.

Volkswagen ID.3 autonomia e consumi

Il consumo reale di carburante della Volkswagen Golf 8 TSI 150 DSG7

  • Consumo urbano: 7,3 l/100 km
  • Consumo su strada: 6,3 l/100 km
  • In autostrada: 6,4 l/100 km
  • Consumo medio di carburante: 6,7 l/100 km

L’autonomia reale della Volkswagen ID.3 58 kWh

  • Autonomia in città: 335 km
  • Autonomia stradale: 283 km
  • In autostrada: 220 km
Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media