Le auto giapponesi attese nel 2022: ecco quali sono

Quali novità aspettarci dai produttori giapponesi? Ecco un breve riepilogo.

L’elettrificazione regna anche tra i produttori di auto giapponesi. Anche all’interno del gruppo Toyota, che è stato a lungo riluttante ad andare tutto elettrico, preferendo concentrarsi sull’ibridazione e l’idrogeno, lancerà la sua offensiva “zero emissioni” quest’anno.

Questo sarà fatto in particolare con il SUV RZ previsto per la fine dell’anno da Lexus, il ramo premium del gigante giapponese.

Questo modello sarà prodotto sulla stessa piattaforma del SUV BZ4X di Toyota, che sarà in vendita in primavera. Allo stesso tempo del suo clone Subaru, la Solterra.

Auto giapponesi in arrivo: GR86

Da parte nostra, il nostro cuore da petrolhead batterà un po’ più velocemente quando arriverà la GR86.

Una fantastica piccola coupé sviluppata da Gazoo Racing, che sarà il successore della – non meno fantastica – GT86.

Il nuovo modello è dotato di un motore a benzina aspirato naturalmente per il nostro piacere! Ma prima, la casa automobilistica avrà ampliato la sua gamma con altri due modelli molto più importanti in termini di volume: la city car Aygo X, con le sue false arie di avventurieri, e il SUV Corolla Cross, che rafforzerà la presenza del gruppo nel segmento C-SUV.

SUV, berline, minivan: qualcosa per tutti!

Gli altri produttori di auto giapponesi non sono da meno. Nissan in particolare continuerà a ricostruire la sua gamma con tre nuovi modelli: in primo luogo la X-Trail, che amplierà la gamma di modelli con motori a combustione interna. Poi l’Ariya, un SUV 100% elettrico strettamente derivato dal concept dello scorso anno. E infine il Townstar, una copia del nostro Kangoo nazionale, a benzina ed elettrico solo nella gamma giapponese.

auto giapponesi 2022

Alla Mazda, i nuovi modelli sono chiamati CX-60 e MX-30 Range Extender. Il primo sarà un grande SUV dall’aspetto muscoloso che sarà svelato tra una decina di giorni. Il secondo sarà il SUV che conosciamo, con un motore elettrico alimentato da un motore rotativo a benzina per continuare il suo viaggio una volta che la batteria è esaurita.

Honda è anche impegnata nel lancio del nuovo SUV HR-V. Per non parlare dell’arrivo dell’undicesima generazione Civic il prossimo autunno, con un motore ibrido solo nel nostro paese.

Altri marchi

Anche Mitsubishi dovrebbe fare un ritorno nel 2022. L’ASX, il primo modello di questa rinascita, è già stato svelato dal marchio. Progettato con Renault, sarà prodotto in Francia e condividerà le sue specifiche tecniche con la Captur. Anche se il modello può essere presentato nel 2022, non sarà commercializzato fino al 2023.

Infine, i nuovi modelli di Suzuki sono già noti. Il marchio ha appena lanciato la nuova S-Cross con un profondo restyling e un motore ibrido sul suo Vitara, il primo progettato dal produttore.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Toyota Supra: un’edizione ultra limitata da corsa

RML Short Wheelbase: il restomod entra in produzione

Leggi anche
Contents.media