MG7: e ora si passa alla berlina sportiva!

MG non smette mai di presentare nuovi modelli. Dopo l'elettrico e l'ibrido, ecco un'auto con più status.

La MG7 è la nuova creatura in arrivo del marchio. In Europa, conosciamo MG per le sue mitiche roadster compatte e giocose dei bei tempi andati. Ma abbiamo dovuto abituarci a una “nuova MG”, una filiale del gigante cinese SAIC, che si è offerta un pezzo di Europa nello stesso modo in cui Geely si è offerta Volvo.

E siamo ormai lontani dalla leggera e vivace utilitaria inglese, dato che MG si sta rivolgendo a modelli elettrificati, sia elettrici che ibridi.

Almeno in Europa, con la Marvel R, la ZS o la MG4. Dall’altra parte del pianeta, la filiale cinese di MG sta sfruttando veicoli che non dovrebbero essere offerti nel Vecchio Continente, dove il motore a combustione non ha futuro. L’MG7 è un esempio perfetto.

MG7: una nuova berlina sportiva per MG

È la nuova ammiraglia del marchio MG, e non è né elettrica né ibrida. La MG7 utilizza la vecchia ricetta del motore a combustione senza assistenza elettrificata. In questo caso, un motore 2.0 turbo a quattro cilindri con circa 250 CV e 400 Nm di coppia, accoppiato a un cambio automatico tedesco ZF. È in programma un altro motore più piccolo: un 1.5 turbo da 185 CV e 300 Nm, associato a un cambio a doppia frizione a 7 rapporti.

mg7 berlina

MG annuncia comunque dimensioni generose, con quasi 4,90 metri di lunghezza e 1,90 metri di larghezza. La MG7 ha le dimensioni di un’Audi A7 Sportback, con linee tese e dimostrative per un mercato che ama le berline lunghe.

La MG7 dovrebbe quindi trovare il suo pubblico in Cina… e in Europa? Per il momento non aspettatevi di vedere questa enorme berlina coupé in Cina, ma i nostri colleghi cinesi parlano dell’arrivo di una versione ibrida ricaricabile che potrebbe aprire le porte all’Europa.

Potrebbe esserci un mercato per questo nuovo modello della famiglia “Black Label”, una gamma dall’aspetto sportivo di MG? Data la preponderanza di SUV nel nostro Paese, non è certo. Ma MG probabilmente non perderebbe molto offrendo l’auto dalla nostra parte del mondo, dato che viene comunque prodotta con la guida a sinistra e in Cina.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media