MV Agusta Brutale 800, nuova elettronica ed omologazione Euro 5

La MV Agusta Brutale 800 si aggiorna nel 2021 migliorando principalmente l'elettronica ma non solo...

Come tutti i modelli sul mercato anche la MV Agusta Brutale 800 ha dovuto aggiornarsi per rientrare nella normativa Euro 5 e insieme a questo sono stati affinati diversi aspetti della moto italiana come l’elettronica e la ciclistica mentre il motore ed i suoi numeri sono gli stessi della precedente versione.

MV Agusta Brutale 2021, cosa cambia?

A livello di motore le modifiche non riguardano i numeri di cui è capace il tre cilindri da 798cc, infatti la potenza è sempre di 140 cavalli a 12.300 giri/min. e la coppia massima è di 86 nm a 10.250 giri/min., ma riguardano le parti interne come bronzine, bielle, distribuzione e altro ancora mentre all’esterno del propulsore sono stati fatti dei piccoli miglioramenti agli iniettori e all’impianto di scarico.

La Brutale 800 2021 migliora notevolmente per quanto riguarda l’elettronica infatti adotta una nuova piattaforma inerziale che rende più efficienti i controlli elettronici di cui dispone la moto come il traction control, l’ABS cornering e l’anti-impennata. La ciclistica rimane più o meno la stessa: telaio a traliccio in acciaio accompagnato da una forcella Marzocchi a steli rovesciati da 43 mm all’anteriore, regolabile nel precarico molla che dispone anche di regolazione del freno in compressione, mentre al posteriore troviamo un monoammortizzatore Sachs regolabile nel precarico molla e in estensione.

L’mpianto frenante è composto da una coppia di dischi da 320 mm al’anteriore e da un dico da 220 mm al posteriore. Le misure degli pneumatici sono 120/70 all’anteriore e 180/55 al posteriore, da applicare a cerchi da 17 pollici. Molto interessante il dato del peso che si ferma a 175 kg a secco.

Prezzi e disponibilità

La MV Agusta Brutale 800 2021 arriverà prossimamente nei concessionari ad un prezzo di 13.400 euro per la versione Rosso – che ricordiamo avere 112 cavalli al posto dei 140 delle altre versioni – mentre la RR raggiunge i 17.000 euro, sale a 17.500 euro il costo della RR SCS che offre lo “Smart-clutch-system” in aiuto ai meno esperti nell’uso della frizione.

LEGGI ANCHE: Moto Guzzi V85TT e Benelli 752 S

Scritto da Stefano Ferrari
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Le auto di Nicolas Cage: le supercar iconiche del divo di Hollywood

Le auto di Buffon: un garage nazionale

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media