Patente: come prepararsi al quiz

La patente è di fatto un vero e proprio rito di passaggio per un ragazzo. Che segna insieme ai suoi 18 anni, il passaggio all’età adulta.

Frequentare un corso

Per prendere la patente ai fini della guida dell’automobile è necessario frequentare il corso che ti prepara all’esame teorico basato sui quiz, e successivamente all’esame partico basato sulle guide.

Gli step per prendere la patente B sono 3, sia che la si voglia conseguire presso un autoscuola, sia che lo si faccia alla motorizzazione civile. I passaggi sono finalizzati a risolvere i punti burocratici e a verificare le tua abilità al volante

1) Presentare la domanda compilando il modulo TT2112, disponibile online o presso gli uffici della Motorizzazione, indicando i propri dati e quelli del veicolo con cui si vuole effettuare l’esame pratico di guida.

Se si decide per l’autoscuola, pensa a tutto lei. E per i cittadini extracomunitari? Al momento della domanda bisogna presentare il permesso di soggiorno o la ricevuta della richiesta di rinnovo.

2) L’esame di teoria bisogna sostenerlo entro 6 mesi dalla presentazione della domanda e consiste in 40 domande in forma di quiz, con risposta vero/falso. Il tempo per rispondere ai quiz della patente B è di 30 minuti e si è promossi se non superino i 4 errori.

I quiz possono essere ripetuti solo una volta, nel caso non si superino al primo tentativo.

3) Una volta superati i quiz, l’esame teorico, si conoscono le norme del Codice della Strada, la segnaletica, la struttura e il funzionamento di un’auto. Il passo successivo è impratichirsi e successivamente tastare tramite un esame pratico se si è in grado di guidare un veicolo. Esame che prevede una serie di manovre (parcheggio, inversione, ecc.) e la guida nel traffico.

La simulazione online del quiz della patente

La simulazione on line del quiz della patente prevede quaranta quesiti ai quali si può rispondere sbarrando l’apposita casella di vero o falso. I quesiti sono relativi al codice della strada e a comportamenti pratici da tenere in situazione di traffico urbano o extra urbano. La simulazione può dirsi superata la dove su quaranta quesiti si riesce a non superare la soglia delle quattro risposte sbagliate.

Come è strutturato il test della patente?

Come si è detto il test della patente è strutturato su una prova orale, basata sul quiz con domande a duplice risposta, vero o falso, e una prova pratica. Per la prima è necessario esercitarsi on line o su foglio cartaceo ai fini dell’esame. Per l’esame orale è possibile fare solo due tentativi, dopo il secondo , se ancora non è stato superato, bisognerà ripetere tutta la procedura d’iscrizione alla scuola guida. La dove si abbia intenzione di ripeterlo. Una volta superato l’esame orale si passa a quello pratico. L’esame orale ci consente di conoscere come è fatta l’auto, il codice della strada; l’esame pratico serve a tastare la nostra dimistichezza alla guida in situazioni pratiche di traffico urbano e extra urbano. A tale esame ci si prepara con i propri istruttori di guida e attraverso il foglio rosa con l’ausilio di una persona al proprio fianco che abbia già conseguito la patente B da diversi anni

Scritto da Gaetano Lagattolla
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mitsubishi: la storia, i modelli, l’usato

Corso guida sicura: tutto quello che bisogna sapere

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media