Perché la nuova Jogger è così importante per Dacia?

Il nuovo modello targato Dacia è sotto i riflettori. Ecco perché.

Mentre la Sandero, la Duster e il concept Bigster hanno guadagnato vera notorietà, la Jogger è molto più importante per il marchio di quanto non sembri. Inoltre, potrebbe rubare l’attenzione rispetto alle altre auto. Ecco perché.

Negli ultimi 12 mesi, i riflettori di Dacia sono stati successivamente concentrati sul concept Bigster, che promette un grande SUV per il 2025.

Successivamente l’attenzione si è spostata sulla Duster, che è stata appena sottoposta a un restyling. Tutti questi eventi – di successo – hanno mascherato la preparazione dietro le quinte di un’altra novità che è più importante di quanto sembri. Anche se non ha ancora la notorietà della Sandero e della Duster, la nuova Jogger è comunque essenziale nell’ascesa del produttore di Mioveni. Quest’ultima avrà due motori disponibili dal lancio: un 1.0 litri tre cilindri turbo da 108 CV e il motore combinato ‘Bi-Fuel’ Dacia GPL/benzina da 99 CV.

Dacia dichiara un risparmio di 37,1 mpg ed emissioni di 121 g/km con quest’ultimo, dicendo anche che – quando è piena di carburante e GPL – la Jogger può fare più di 600 miglia senza rifornimento. Oltre a questo, la Jogger sarà il primo modello del marchio a beneficiare di un ibrido. Non è un PHEV, ma Dacia dice che il modello ibrido avrà un benzina da 1,6 litri, due motori elettrici e una scatola automatica.

Solo Dacia a 7 posti in futuro?

In primo luogo, con l’imminente scomparsa della Lodgy, Dacia sta per perdere l’unico modello a 7 posti che ha. La futura Duster del 2024 non avrà una terza fila di sedili. Il concept Bigster, nonostante le sue grandi dimensioni, è stato presentato all’inizio dell’anno come un modello a 5 posti. Forse quest’ultimo sarà aggiornato per la produzione, ma Dacia non può aspettare fino al 2025.

Come tale, la Jogger – con 7 posti opzionali – dovrebbe essere nelle concessionarie entro l’inizio del 2022, ed è estremamente importante.

Dacia Jogger dettagli

Il primo ibrido Dacia, una realizzazione simbolica

Ancora più senza precedenti, questa nuova creatura sarà il primo ibrido Dacia. Nonostante il suo impareggiabile posizionamento di prezzo, il marchio rumeno non ha altra scelta che passare all’elettrificazione per ridurre la sua impronta di carbonio e soddisfare i limiti europei. In questa dinamica, la futura Duster sarebbe stata simbolicamente una migliore rappresentante, poiché è stata la prima a fare un salto in avanti a Dacia nel 2017. Tuttavia, anche in questo caso, la scadenza è troppo lontana quando Dacia può già beneficiare della tecnologia E-Tech di Renault. La Jogger ibrida, attesa nel 2023, erediterà lo stesso powertrain della Clio E-Tech da 140 CV.

Il prezzo di questo primo ibrido di Dacia non è ancora noto, ma il biglietto d’ingresso potrebbe essere sotto i 20.000 euro, il che lo renderebbe l’ibrido più economico sul mercato. Dopo aver rotto il prezzo della nuova auto, poi quello dell’auto elettrica con la primavera, la ditta rumena si prepara quindi a dare un grande calcio nel formicaio ibrido. La Jogger dovrà farlo.

Infine, anche se non sfoggia il nuovo logo Dacia, la Jogger inaugura la nuova tipografia sulla sua piastra di presentazione. Non rivoluzionario ma, ancora una volta, è un simbolo significativo.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Volvo XC40 Recharge: nuova versione 2WD e prezzo più basso

Opel Grandland Test Drive: le prestazioni del SUV tedesco

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media