Pneumatici invernali, tutto quello che c’è da sapere

Quando cambiare e come scegliere i giusti pneumatici invernali.

L’estate è appena finita, anche dal punto di vista astronomico, e gli automobilisti sanno che questo significa una cosa specifica: sta per tornare il periodo in cui è obbligatorio montare gli pneumatici invernali per viaggiare nei tratti montuosi o comunque più esposti alle intemperie tipiche della stagione fredda.

Cosa sono le gomme invernali

Caratterizzate (almeno) dalla marcatura M+S sulla spalla e, nei modelli più recenti, dal simbolo 3 peaks mountain snowflake (il fiocco di neve all’interno di una montagnetta a tre cime), le gomme invernali sono studiate appositamente per assicurare buone prestazioni quando la temperatura dell’asfalto scende sotto i 7 gradi centigradi.

Sono chiamate anche gomme termiche o impropriamente gomme da neve, e sono caratterizzate da mescole e battistrada particolari, progettati per adattarsi ai climi rigidi e alle stagioni fredde e assicurare buoni livelli di frenata, aderenza sull’asfalto e guidabilità anche in condizioni climatiche critiche, come fondi stradali bagnati, innevati o addirittura ghiacciati.

Cosa indica la sigla M+S

Attenzione però a fare affidamento alla sola sigla M+S: si tratta infatti di una marcatura “vecchia” che indica la generica capacità di trazione su fango e neve (Mud and Snow, dall’inglese), ma che oggi è superata nelle nuove generazioni di pneumatici, ben più performanti. Le “vere” gomme invernali (tutte le più recenti) sono quindi quelle che presentano due sigle – M+S più fiocco di neve – che hanno specifiche “doti” e caratteristiche per garantire una marcia sicura anche in condizioni climatiche dure, certificate dai rigorosi test (ad esempio, accelerazione e frenata sulla neve) che hanno dovuto superare per ottenere il riconoscimento.

Quali sono le gomme invernali

Il mercato oggi offre tantissime soluzioni in questa particolare categoria: l’e-Commerce euroimportpneumatici, uno dei più forniti e affidabili in Italia, presenta decine di pagine dedicate ai modelli di pneumatici invernali proposti dalle varie marche, ciascuno con le peculiarità e pregi.

In questa stagione 2020/21, i modelli migliori si confermano essere il Continental WinterContact TS 860, il Dunlop Winter Sport 5 e il Goodyear Ultra Grip Performance, che analizzando i vari test comparativi emergono come le gomme più performanti e sicure.

Le caratteristiche degli pneumatici invernali

Ma quali sono gli aspetti che fanno la differenza tra un prodotto e un altro? In linea di massima, uno pneumatico invernale è di qualità se garantisce:

  • distanze di frenata ridotte, soprattutto in condizioni climatiche invernali (asfalto bagnato, innevato o ghiacciato);
  • prestazioni di handling dinamiche in tutte le condizioni meteo;
  • buone risposte di sterzo;
  • livelli di grip affidabili per assicurare stabilità e sicurezza;
  • prevenzione dall’aquaplaning;
  • buoni consumi di carburante;
  • bassa resistenza al rotolamento;
  • livello di rumorosità

Quando montare gli pneumatici invernali

Il Codice della Strada impone l’utilizzo di gomme invernali nel periodo che dal 15 novembre al successivo 15 aprile su tutti i tratti stradali a rischio per condizioni meteo rigide e pericolose; nello specifico, a determinare se su una strada vige l’obbligo di montare tali pneumatici dipende dal proprietario o gestore del tratto (Anas, Province, Regioni etc), che emana delle specifiche ordinanze che regolamentano la circolazione durante l’inverno.

Il periodo standard previsto dalle ordinanze può essere esteso o modificato in base alle specifiche esigenze territoriali (in alcune zone critiche, ad esempio, l’obbligo scade il 30 aprile), e ad ogni modo è bene sapere che c’è un mese di tolleranza sia prima che dopo, per dare agli automobilisti di eseguire il cambio gomme. Ciò significa, quindi, che è possibile iniziare a viaggiare con gli pneumatici invernali già dal 15 ottobre e tenere queste coperture sino al 15 maggio senza rischiare di incappare in sanzioni e contravvenzioni.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Mercedes Eqa: caratteristiche, interni e prezzo dell’elettrificata

MotoGP Gran Premio della Catalogna: orari e dove vederlo

Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.