Renault Scenic ibrida: le caratteristiche essenziali

Il primo modello del marchio ad essere disponibile in una versione micro-ibrida. Ecco le sue caratteristiche.

La Renault Scenic Hybrid Assist è il primo modello del marchio ad essere disponibile in una versione micro-ibrida. Commercializzata dall’estate del 2016 a 29.300 euro, è stata interrotta nel settembre 2018.

Caratteristiche e funzionamento della Renault Scenic Hybrid

Presentata come un “diesel elettrificato” offerto dalla casa automobilistica, la Renault Scenic Hybrid è chiamata Scenic Hybrid Assist e si basa sul motore diesel Energy dCi 110 CV e guidato da un cambio manuale a 6 marce.

La potenza del motore elettrico, 10 kW, rimane particolarmente limitata rispetto ai modelli full hybrid come la Toyota Prius, che offre fino a 72 CV di potenza elettrica.

La Renault Scenic Hybrid utilizza una batteria 48V a bassa tensione, che è meno sviluppata e meno costosa di quella utilizzata nella Toyota Prius. Il sistema ibrido Renault fornisce essenzialmente un’accelerazione supplementare durante alcune fasi di utilizzo, in particolare a bassi regimi.

Consumo della Scenic ibrida

La Scenic Hybrid Assist consuma dall’8% al 10% in meno di carburante rispetto a un’auto diesel con la stessa potenza, secondo i dati di omologazione del produttore. Nel ciclo combinato, il veicolo dichiara un consumo medio di 3,5 litri/100 km, equivalente a 92g CO2/km.

Scenic Hybrid sul mercato

La Scenic Hybrid è stata lanciata nel settembre 2016. La sua carriera è stata breve, poiché è stata interrotta nel settembre 2018.

Renault Scenic hybrid caratteristiche

Toyota Prius: le caratteristiche

La Prius Plug-in è omologata per 4 posti, e ha un bagagliaio di 360 litri. D’altro canto, deve fare spazio al set di batterie a litio da 8,8 kWh.

Sul tetto, un sistema di pannelli solari – che ricarica la batteria ausiliaria da 12 volt – permette di ridurre i consumi del battery-pack principale collegato al motore elettrico. Il motore endotermico, a 4 cilindri, è un 1.8 litri con una potenza totale di 90 kW (122 CV).

L’accelerazione non è da auto sportiva – 0-100 km in 11,1 secondi – e la velocità massima supera di poco i 160 km/h. Molto ben dotata in termini di sicurezza attiva: a bordo è infatti presente il sistema “pre-collisione” con rilevamento pedoni, l’avviso di superamento involontario della corsia con rilevatore di stanchezza, il riconoscimento della segnaletica stradale e il Cruise Control adattivo con radar e funzione stop&start.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media