Skoda annuncia (già) la fine dell’ibrido plug-in

"Non ha senso per noi. Il nostro futuro è l'auto elettrica"

Nell’era dell’elettrificazione totale, Skoda sta cambiando la sua direzione powertrain e annuncia la fine degli ibridi plug-in. Quest’ultimi sono, sulla carta, il meglio dei due mondi. Popolare tra i produttori a causa della domanda e dei vantaggi fiscali che offre (ammettiamolo), questa tecnologia sta tuttavia perdendo terreno.

In particolare alla Skoda, che vi porrà fine nel prossimo futuro.

Skoda annuncia la fine dell’ibrido plug-in

Questo è ciò che Thomas Sxhäfer, CEO di Skoda, ha detto in una recente intervista: “A lungo termine, contiamo interamente sulle auto elettriche pure. Gli ibridi plug-in sono importanti per le flotte, ma le corrispondenti versioni Octavia e Superb non dovrebbero essere seguite da altri veicoli simili. Non ha senso per noi.

Il nostro futuro è l’auto elettrica”.

Senza dare un calendario definitivo, il CEO dice che non ci saranno più PHEV nei prossimi anni. Questo, secondo il ciclo di vita dei modelli in questione, dovrebbe accadere tra il 2026 e il 2027. Ricordate che Skoda eredita ancora l’eccellente sistema ibrido plug-in condiviso all’interno del gruppo Volkswagen. La Octavia iV è disponibile con i sistemi da 204 CV e 245 CV della Golf, mentre la Superb utilizza la versione rivista da 218 CV della Volkswagen Arteon.

skoda ibrido plugin

Il futuro dell’azienda: Enyaq Coupé iV

Intanto, Skoda si sta concentrando sulla nuovissima Enyaq Coupé iV. L’auto riporterà i tre propulsori di fascia alta del classico Enyaq iV.

Il catalogo comprenderà quindi la versione 60 con batteria da 58 kWh netti e motore posteriore da 179 CV. Il modello 80 con batteria da 77 kWh netti e motore posteriore da 204 CV. Infine, la variante 80x che combina la stessa batteria da 77 kWh con due motori elettrici (uno per asse) che insieme erogano 265 CV e trazione integrale.

Grazie al suo coefficiente di resistenza aerodinamica più favorevole di 0,247 rispetto allo 0,257 dell’Enyaq iV standard, il Coupé avrà un’autonomia leggermente superiore. I suoi progettisti promettono più di 535 km, mentre l’Enyaq attualmente raggiunge i 533 km.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il primo SUV elettrico di Cadillac è un successo

Una cabriolet elettrica di Mercedes potrebbe essere in arrivo

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media