Soccorso stradale: tutto ciò che c’è da sapere

Una di quelle cose cui è davvero importante non rinunciare, soprattutto quando si viaggia o si va in vacanza è il soccorso stradale

Quando si decide di avere un’auto si fa una scelta importante per diversi motivi. In primo luogo dal punto di vista economico, trattandosi di un investimento che comporta una somma di denaro di non poco conto. Non solo: guidare un’autovettura richiede attenzione e cautela perché in gioco c’è la sicurezza personale e degli altri. Questo si sente ancora di più quando si hanno passeggeri a bordo. Di pari passo alla scelta del veicolo avviene quella della stipula delle condizioni assicurative le quali, nonostante le diverse opzioni che si possono trovare online, non hanno solitamente costi economici.

Una di quelle cose cui è davvero importante non rinunciare, soprattutto quando si viaggia o si va in vacanza è il soccorso stradale Telepass, capace di tutelare da tutti quegli imprevisti che nella vita possono capitare, nonostante l’attenzione dedicata alla strada. È statisticamente provato che la maggior parte degli inconvenienti stradali, sinistri inclusi, avviene in strade di lunga percorrenza o quando siamo lontani da casa. Essere preparati è importante. Perché la batteria, quando è il momento di essere cambiata, solitamente non avvisa.

Assistenza stradale: cosa s’intende?

L’assistenza stradale è quel servizio che viene fornito all’automobilista quando si trova in caso di avaria o incidente; la vettura viene recuperata e trasportata fino al deposito più vicino dove viene custodita e/o riparata. Questo tipo di assistenza è molto di più del semplice carroattrezzi cui siamo soliti pensare, è una vera e propria garanzia assicurativa accessoria e interviene anche in casi come l’improvviso esaurirsi della benzina o… della famosa batteria. Il termine “garanzia accessoria” sta a indicare, infatti, che entra in gioco a fronte del fatto che mentre una normale polizza assicurativa ripara dai danni a terzi, tale tipo di tutela interviene quando ad averne necessità è la propria vettura.

Andando più nel dettaglio il soccorso stradale avviene in una delle seguenti situazioni: guasto, furto, incendio, rapina e incidente. Sono solitamente inclusi anche i casi di foratura delle gomme, esaurimento carburante, smarrimento delle chiavi di accensione, necessità di montare le gomme da neve. L’assistenza stradale offre una soluzione a quegli inconvenienti che possono verificarsi su strada e permette di partire, ancora di più se il viaggio è lungo, in totale serenità.

Cosa è compreso nel soccorso stradale

Ogni garanzia di soccorso stradale funziona diversamente a seconda della compagnia con cui si è scelto di stipularla e generalmente si possono trovare sul mercato due tipi di pacchetti, uno con le prestazioni di base e uno con servizi premium. Ciò che è sempre contemplato è l’invio del mezzo di soccorso che porta la vettura presso il punto di assistenza più vicino della casa produttrice, all’autofficina o presso la nostra abitazione (tali opzioni sono diverse a seconda delle tariffe).

Il caricamento della vettura avviene tramite un gancio e sono diverse le operazioni che un carroattrezzi può effettuare, nello specifico: recupero, quando la vettura è uscita fuori dalla corsia di marcia o si trova in posizione ribaltata; traino (con barra o caricato); traino sollevato, attraverso funi o cavi.

Altre opzioni che possono essere comprese sono:

  • Invio di un meccanico dal centro assistenza più vicino.
  • Inoltro dei pezzi di ricambio per rendere la vettura funzionante.
  • Se necessario viene mandata un’ambulanza.
  • Possibilità di usufruire del servizio di auto sostitutiva.
  • Pernottamento in hotel o sostegno per proseguire il viaggio/tornare a casa.
  • Sostenimento di alcune spese extra.
  • Clausole in caso di malattia o infortunio tra cui la messa a disposizione di un autista qualora si fosse impossibilitati a guidare.

Alcune garanzie assicurative mettono inoltre a disposizione un consulto medico telefonico, utile in caso di malessere o infortunio per avere informazioni su come muoversi in ambito sanitario nella località in cui ci si trova avendo notizie, ad esempio, riguardo a accesso a cure sanitarie, anche di tipo specialistico, reperibilità dei farmaci. Queste soluzioni sono molto utili non solo se ci si trova in Italia ma ancora di più se la copertura assicurativa comprende l’Europa, dove è può essere più difficile avere accesso ai servizi anche a causa, in alcuni casi, della lingua diversa e di sistemi differenti di gestione del soccorso rispetto a quelli cui siamo abituati, prestazioni sanitarie incluse.

Una nota sui costi standard del soccorso stradale

Il semplice recupero del mezzo ha normalmente un costo che oscilla tra i 96,12 euro e i 156,26 euro a seconda dell’operazione da fare. Le tariffe variano a seconda che la richiesta avvenga in orario diurno o notturno, feriale oppure festivo. A fronte di queste cifre che, lo ripetiamo, contemplano il solo caricamento del veicolo, investire in una garanzia assicurativa di assistenza stradale rappresenta davvero una tutela dove a fronte di un costo iniziale modesto si potrà avere un risparmio di non poco conto in caso di necessità, senza considerare tutti gli altri servizi aggiuntivi che sono poi compresi e che fanno stare sereni in situazioni in cui, altrimenti, andare in panico è facile e comprensibile.

Fate attenzione all’assicurazione della vostra auto

La scelta dell’opzione assicurativa di soccorso stradale fa parte di un quadro complessivo di gestione del veicolo che va dalla cura del mezzo, ovvero l’occuparsi della manutenzione ordinaria e straordinaria (cambio gomme, revisione, controllo dell’olio, ecc. ecc.) a cui è necessario dare un occhio in più prima di partire, alla stipula delle condizioni dell’RC auto.

A fronte di un costo più basso si può essere tentati di affidarsi alla scelta della franchigia la quale, tuttavia, non copre tutti i danni in caso di sinistro ma comporta che il guidatore si trovi a dover provvedere di tasca propria al rimborso a terzi (oltre che a doversi raffrontare con i danni del proprio veicolo). Avere una buona copertura assicurativa è sempre importante. In tale cornice la tutela del soccorso stradale risulta ancora più efficace.

Situazioni in cui il soccorso stradale non può essere erogato

Ci sono alcuni casi in cui l’assistenza stradale non può entrare in gioco, la maggior parte, come vedrete, risultano facilmente comprensibili in quanto legati al semplice buon senso. Tuttavia è sempre bene esserne a conoscenza, questo il senso del seguente elenco:

  • Guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti.
  • Impossibilità di raggiungere il veicolo in quanto al di fuori della normale rete di viabilità.
  • Situazioni di uso improprio della vettura, ad esempio gare o rally.
  • Atti di tipo terroristico, guerra, insurrezioni.
  • Situazioni climatiche di calamità naturale.

Gli imprevisti su strada e nella vita possono capitare. Avere una garanzia assicurativa di soccorso stradale permette di poter viaggiare sapendo di avere al proprio fianco, lontano da casa, la possibilità di non dover fare da soli, con tutto ciò che questo comporta. Un aiuto fidato su cui poter contare.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Royal Enfield Himalayan 400: una moto che sa di libertà

Lamborghini Aventador Ultimae: linee da capogiro e prestazioni da urlo

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media