Per il 100° anniversario della 24 Ore di Le Mans, Toyota presenta una Prius

La 24 Ore di Le Mans celebra il suo centenario e Toyota è stata un appuntamento fisso dell'evento.

La 24 Ore di Le Mans celebra il suo centenario e Toyota è stata un appuntamento fisso dell’evento, presentando una Prius molto particolare. Il “villaggio” dei festeggiamenti, dove si riuniscono i costruttori, quest’anno è piuttosto fitto e non contiene solo veicoli da corsa o macchine pronte a smuovere le vertebre cervicali.

Infatti, c’è uno stand molto speciale, gestito da Toyota, Mazda (da sempre partecipante giapponese alla 24 Ore di Le Mans) e dalla JNTO (Japan National Tourism Organisation). Il cuore di questa esposizione è una nuova vettura preparata da Toyota Gazoo Racing. Una novità che in realtà non è tale, poiché deriva da un modello recentemente introdotto in Europa e nel resto del mondo.

Per il 100° anniversario della 24 Ore di Le Mans, Toyota presenta una Prius

Naturalmente, non si tratta di una Prius qualsiasi. Denominata “Prius 24h Le Mans Centennial GR Edition”, rende omaggio alla gara e alla partecipazione di Toyota, l’unico marchio giapponese che ancora compete ai massimi livelli delle gare di durata in assenza di Nissan o Mazda. La presentazione di questa showcar arriva al momento giusto per Toyota Francia, che sta aprendo gli ordini per la nuova Prius.

Una berlina che si presenta un po’ meglio di prima e che ha ovviamente dato spunti al reparto Gazoo Racing. Il reparto, va ricordato, ha già sottoposto a body kit quasi tutti i modelli Toyota. Solo che non tutti sono stati presentati in Europa.

toyota prius le mans

Caratteristiche

Secondo Toyota, questa Prius sfoggia “parti aerodinamiche ad alte prestazioni ispirate al prototipo ibrido GR010“. Come avrete capito, si tratta solo di una trasformazione estetica senza aprire il cofano. Oltre a ruote specifiche (235/50R18), questa Prius ha un cofano in fibra di carbonio e carreggiate più larghe. I meccanici non si sono coperti le mani di grasso per toccare il 2.0 ibrido da 223 CV, che dovrebbe cambiare radicalmente il volto della Prius, anche se il suo peso è aumentato: ora è un ibrido esclusivamente ricaricabile.

E non è un caso che la Prius sia affiancata da una Mazda MX-30: le case automobilistiche e motociclistiche giapponesi hanno recentemente unito le forze per portare a compimento il loro progetto di mobilità a idrogeno. La presenza di Mazda e Toyota a Le Mans ricorda che i giapponesi sono ormai in parte alleati e che insieme stanno preparando il loro futuro.

LEGGI ANCHE:

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com