Tutti i prezzi della nuova Suzuki S-Cross ibrida

La nuova versione "full hybrid" della Suzuki S-Cross è già ordinabile. Il prezzo è piuttosto elevato...

I prezzi della nuova Suzuki S-Cross ibrida sono piuttosto alti. Poco più lunga di una Renault Captur, potrebbe quasi competere con la Dacia Duster con la sua trasmissione 4×4, solo che la giapponese è molto, molto più costosa. È un po’ sola al mondo, e probabilmente lo sarà ancora di più con l’arrivo del nuovo motore ibrido in-house chiamato “self-charging”.

Un sistema che in realtà è semplicemente Full Hybrid, che combina un motore a combustione progettato internamente e un motore elettrico da 33 CV per un totale di 115 CV.

Ma questo è ciò che permette alla S-Cross di limitare le emissioni di CO2 e di operare in una zona neutra in termini di malus. Anche se sfugge alla penalizzante tassa di immatricolazione, la S-Cross si fa comunque pagare molto per i suoi servizi.

Suzuki S-Cross ibrida: tutti i prezzi

Suzuki ha svelato il listino prezzi del suo crossover ibrido, che sarà in diretta concorrenza con la Vitara con lo stesso motore. Le due offerte sono abbastanza simili in termini di comfort, spazio interno e carrozzeria, e i prezzi sono generalmente elevati per la S-Cross.

Con 31.890 euro il biglietto d’ingresso, la S-Cross è costosa, ma si parte direttamente dal secondo livello di allestimento che è piuttosto ben equipaggiato.

Come al solito, Suzuki offre poche opzioni e le auto non mancano di nulla rispetto al livello intermedio. D’altra parte, il sistema di trazione integrale è costoso, in quanto richiede un supplemento di 2000 €. Ed è un peccato che siano riservati al top di gamma. Ma l’offerta è unica: nessun altro crossover è sia ibrido a ricarica automatica che a trazione integrale con transfer case.

La S-Cross è in definitiva un po’ più costosa della Captur E-Tech 145, più veloce ed esteticamente più accattivante.

La francese è un po’ più corta e offre un po’ meno spazio, ma ha un prezzo molto competitivo nell’allestimento RS Line. Anche la Hyundai Kona Hybrid è particolarmente interessante rispetto alle giapponesi, ma né la Captur né la Kona hanno l’argomento della trazione integrale che può essere ancora un successo in alcune regioni, dove Suzuki è molto popolare.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media