Notizie.it logo

Come vendere l’auto online velocemente e subito

vendere auto online

In questa guida tutti i passi per vendere un'auto online.

Vendere auto online è ormai un’operazione adatta più o meno a tutti. Grazie all’avvento di internet ci si può affidare alle migliaia di siti che permettono (gratuitamente) lo svolgimento di questa operazione. Oppure se si è tradizionalisti lo si può fare tramite un concessionario. La vendita tramite concessionario può solitamente garantire un maggior profitto. Non bisogna però credere che internet sia un luogo dove la fregatura è dietro l’angolo. In questa guida scopriremo come vendere al meglio online la nostra vettura.

Vendere auto online: conoscere la vettura

Il primo passo è senza dubbio sapere quello che si sta andando ad immettere sul mercato. E’ bene dunque, prima di creare l’annuncio, sondare il mercato, facendo una stima di quanto possiamo guadagnare vendendo anche noi la medesima vettura online. Non si tratta solamente di marca e modello. A farla da padrone sono le condizioni complessive del veicolo. Bisogna sapere attentamente il chilometraggio, se si è in regola con bollo, revisione e tagliando.

Controllare il libretto e provvedere se non lo si è fatto.

Farla di nuovo “splendere”

Dopo aver provveduto all’ottenimento di tutti i documenti necessari è giunto il momento di lavare accuratamente la vettura in modo da farla rendere al meglio. Controllare ovviamente la condizione di motore ed apparecchi tecnologici presenti. Impegnarsi al meglio nel lavaggio. Questo è la nostra cartina tornasole davanti all’acquirente. Da qui dipende l’esito dell’operazione di vendita. Perciò è bene non sottovalutarla. Consigliamo se di solito si è habitué del lavaggio a rulli, di fare uno strappo al dogma e di lavarla almeno per questa occasione a mano.

Ora è giunto il momento di scattare le foto da postare nell’annuncio. Per esperienza questa è una parte che la maggior parte dei venditori tende a sottovalutare scattando male le fotografie. Da queste dipende molto, sono la prima immagine della vettura che il possibile acquirente vede. Per ottenere il massimo cercate una location che ritenete ideale e scattate quante più foto possibili a più parti possibili della vettura.

Ricordate: quello che per voi potrebbe sembrare insignificante può risultare il plus che farà propendere l’acquirente verso il vostro annuncio e di conseguenza la vostra auto.

Pubblicazione sul web

Esistono tanti portali dove è possibile mettere in vendita la propria vettura. Tra i più celebri ovviamente ricordiamo: Autoscout24, Subito Motori, Automobile.it e Kijiji. Pubblicare l’annuncio inserendo le foto scattate e tutti i dati del veicolo. Importantissimo scrivere una descrizione il più accurata possibile della storia della vettura. Anche qui si ripete quanto detto sopra: scrivete più cose possibili, non importa se per voi non contano o se non le conoscevate. Più cose (corrette ovviamente) scrivete più possibilità avete che l’annuncio venga visto e che la trattativa si concluda velocemente e con il massimo profitto possibile.

Pagamento e burocrazia

Per quanto concerne il pagamento non bisogna per forza affidarsi al classico bonifico bancario. E’ possibile anche che l’acquirente paghi con un assegno circolare al momento delle firme e del passaggio di proprietà.

E’ bene accertarsi dell’avvenuto pagamento prima di consegnare la vettura.

Non basta vendere la macchina, ci sono delle spese “accessorie” da sostenere prima di cedere la vettura:

  • Emolumenti ACI: 27.00€
  • Imposta di bollo per iscrizione al Pubblico Registro Automobilistico (PRA): 32.00€
  • Diritti DTT: 10.20€
  • Imposta di bollo per aggiornamento carta di circolazione: 16.00€
  • Imposta provinciale di trascrizione: varia a seconda del veicolo e della provincia di residenza

Accertarsi nuovamente che il passaggio di proprietà sia avvenuto, altrimenti l’auto risulterebbe ancora intestata a voi e di conseguenza lo saranno eventuali multe ed infrazioni effettuate dal nuovo proprietario.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche