Volkswagen ID 2: caratteristiche poco entusiasmanti

A quanto pare, non avrà nulla a che fare con il suo concept.

Mentre il successo della Fiat 500 continua, e la Renault si prepara a sfruttare la R5 e la R4, anche la Volkswagen sta considerando la possibilità di un design retrò per la futura ID 2. Il concept ID.Life presentato al Salone di Monaco ci ha dato una piccola anticipazione: qualche richiamo alla forma generale e ad alcuni dettagli, senza essere troppo retrò.

Volkswagen ID 2: non un grande successo per il concept

Ovviamente, il feedback non è stato molto positivo. In effetti, il concept di ID.Life non ha avuto un grande successo a Monaco, dove ha generato più perplessità che entusiasmo. La piccola Volkswagen è stata anche superata da altre novità, come la Renault Megane elettrica. Così Volkswagen ha deciso di rivedere la copia in profondità, piuttosto che mettere insieme una base traballante.

Il team di Josef Kaban sta lavorando su un design più moderno. Il calendario non è cambiato per il momento, e l’obiettivo rimane un lancio di produzione nel 2025, seguito da un crossover (ID.2X?). I cugini delle altre marche del gruppo seguiranno poi, utilizzando la piattaforma a trazione anteriore MEB-A0.

Il concept ha annunciato un motore da 172 kW e una batteria da 57 kWh. Queste caratteristiche non si adattano molto all’obiettivo di prezzo di 20.000 euro.

In realtà, questo è probabilmente il massimo delle caratteristiche della piattaforma. I modelli di base saranno molto più modestamente equipaggiati.

Volkswagen ID 2 caratteristiche

Battaglia dei nomi

Un’altra area di preoccupazione per Volkswagen, per quanto riguarda il suo piano elettrico, sono i nomi.

Il passaggio alla famiglia ID doveva significare un profondo cambiamento dopo il Dieselgate. Ma significa anche che nomi storici come Polo, Golf o Passat saranno abbandonati. E come se non bastasse, il sistema di denominazione è a volte poco chiaro. Soprattutto in Cina, dove le due joint venture con FAW e SAIC devono essere fornite.

Tanto più che i codici sono già tutti occupati o quasi: ID.2 e ID.2X a venire, ID.3, ID.4 (X e Crozz in Cina), ID.5, ID.6X/Crozz per il SUV 7 posti venduto in Cina, ID.8 per un futuro grande SUV elettrico equivalente dell’Atlas/Teramont. Il caso del progetto Trinity non è deciso, sarà o ID.7 (e ID.7X per un SUV associato), o un nome indipendente come l’ID.Buzz.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Oliver Turvey: tutto sul pilota britannico di Formula E

BMW XM: le caratteristiche del mastodontico ibrido di Monaco

Leggi anche
Contents.media