Yamaha YZF R125, la due ruote per i giovani più sportivi

La Yamaha YZF R125 è dotata di sistemi che ancora non troviamo su moto di categoria superiore.

Nonostante le 125 cc siano moto piccole e poco potenti, ci sono modelli che danno un’impronta premium anche in questo segmento. Un esmpio è la Yamaha YZF R125, che grazie ad alcune soluzioni tecniche da moto “vera” (forse inutili su una moto così poco potente), è la 125 più moderna.

Certamente la ricca dotazione non aiuta a contenere il prezzo, che è tra i più alti della categoria. Di seguito tutte le caratteristiche della Yamaha YZF R125.

Com’è fatta la Yamaha YZF R125

La piccola sportiva di casa Yamaha è spinta da un motore monocilindico da 124,7 cc raffreddato a liquido che eroga 15 cavalli a 9000 giri/min. e sviluppa 12 Nm di coppia a 8000 giri/min. La potenza è limitata ma coincide con il limite massimo consentito dalla legge per la patente A1.

Il motore è omologato Euro 5 e racchiude delle soluzioni atipiche per un 125 cc: frizione anti-saltellamento ed un moderno sistema di attuazione variabile delle valvole, chiamato VVA, che ha il compito di ottimizzare l’erogazione del motore ed i consumi. Il telaio è un Deltabox in acciaio, la sospensione anteriore è una frocella a steli rovesciati da 41 mm mentre al posteriore trova spazio un monoammortizzatore con una taratura che permette una guida disinvolta. L’impianto frenante non è al top della categoria: disco anteriore da 292 mm e disco posteriore da 230 mm; gli pneumatici misurano 100/80 all’anteriore e 140/70 al posteriore con cerchi da 17 pollici. La capacità del serbatoio è di 11,5 litri compresa la riserva e grazie ai consumi irrisori del monocilidrico consente di avere un’autonomia elevatissima, intorno ai 500 km. La YZF R125 ha un peso di 142 kg in ordine di marcia.

Prezzo e disponibilità

La Yamaha YZF R125 è disponibile ad un prezzo di 5.099 euro franco concessionario, che non sono pochi se si parla di una 125 cc. Il mercato offre diverse alternative sulla stessa fascia di prezzo come l’Aprilia RS 125 e la KTM RC 125, oppure moto più economiche che scendono a compromessi come la Benelli BN 125 o la Keeway RKF 125.

Scritto da Stefano Ferrari
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Triumph Scrambler 1200, tre versioni per il 2021

Come collegare Spotify all’auto: istruzioni d’uso

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media