Auto elettriche Volkswagen: progressi a meno di 25.000 euro

Il gruppo Volkswagen continua a lavorare sull'ID.2 e sui suoi cugini di Seat e Skoda. La fabbrica che li assemblerà è oggetto di un investimento pari a 10 miliardi di euro.

Le auto elettriche di Volkswagen potrebbero essere una sorta di rivoluzione, ma bisogna aspettare ancora un po’. Quando vedremo finalmente auto elettriche veramente versatili a meno di 25.000 euro, senza contare sul bonus del governo che è destinato a scomparire comunque? Non per domani, visto l’attuale mercato delle auto elettriche che rimane molto costoso.

Al momento, nessun produttore è in grado di proporre una tale offerta, tra cui Tesla, e per una buona ragione: tutti sono sullo stesso livello quando si tratta del costo delle batterie, che dipende dai progressi nella ricerca e il prezzo dei metalli.

Quindi non importa quale sia lo strumento industriale, i gruppi non sono attualmente in grado di vendere un’auto elettrica versatile con un’autonomia decente per meno di 25.000 euro che non sia prodotta in Cina o che non abbia la sicurezza passiva di un’auto degli anni ’80.

Ma questo dovrebbe cambiare rapidamente, poiché i pianeti si allineeranno nel 2025, quando vedremo modelli come la Renault 5 elettrica e i suoi rivali del gruppo Volkswagen. Inoltre, quest’ultimo ci sta finalmente dando un assaggio del progetto della city car elettrica.

Auto elettriche Volkswagen economiche

Auto elettriche Volkswagen: ID.2, Cupra Urban Rebel e Skoda

Cupra aveva già confermato che le future city car elettriche del gruppo Volkswagen sarebbero state assemblate in Spagna. Oggi, il gigante tedesco chiarisce le sue operazioni: 10 miliardi di euro saranno destinati a questo enorme progetto, parte del quale andrà verso la costruzione di una “gigafactory” di batterie in Spagna. Questo produrrà l’equivalente di 40 GWh di batterie per Cupra, Skoda e Volkswagen.

Ma ognuna delle auto avrà la propria identità, come mostrato nei primi teaser, proprio come una Renault 5.

La Volkswagen (che dovrebbe essere un ID.2) gioca la carta della rotondità mentre la Skoda elettrica è più muscolosa. Per quanto riguarda Cupra, l’enfasi è sulla sportività, nella vena di ciò che è già stato fatto sul concept di Urban Rebel. Per Volkswagen, lo sviluppo della city car è dovuto tornare alla fase di progettazione perché la direzione non era soddisfatta del lavoro fatto sulla scia del concept ID.Life.

Insomma, bisogna ancora attendere per trovare delle auto elettriche decenti ed economiche. Tuttavia, tra qualche anno le cose potrebbero cambiare…

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Toyota GR Supra: prestazioni su strada, caratteristiche e prezzo

La nuova creatura di Ferrari, la SP48 Unica: tutti i dettagli

Leggi anche
Contents.media