Benzina, ibrida o ibrida plug-in: i dettagli della futura Mitsubishi ASX!

Basata sulla Renault Captur, la futura Mitsubishi ASX avrà una carrozzeria leggermente diversa.

Cosa è necessario sapere sulla nuova Mitsubishi ASX? Cambierà davvero qualcosa? Ebbene, pur avendo annunciato che nel 2023 due nuove vetture si aggiungeranno al suo piccolo catalogo in Europa, la Casa giapponese ha subito rivelato che si tratterà di Clio e Captur ridisegnate.

I proprietari delle “originali” francesi possono essere certi che, sebbene Mitsubishi faccia parte dell’Alleanza, i futuri modelli non saranno semplicemente rebadged, come una Suzuki Across che duplica una più nota Toyota RAV4.

Ci viene promesso qualcosa di nuovo sul fronte. Tuttavia, tecnicamente, queste “Mitsu” delle città saranno strettamente identiche alle loro cugine francesi. A riprova di ciò, la ASX, la prima di questa piccola linea che sarà lanciata nel settembre 2022, ha appena presentato la sua gamma di motori.

Mitsubishi ASX: benzina, ibrido e ibrido plug-in

Non ci sono sorprese quando si scoprono le cilindrate e la potenza di questo futuro piccolo SUV, i cui motori sono direttamente ereditati dalla Captur. A partire dal 1.0 da 90 CV, che non è altro che lo stesso motore turbo a 3 cilindri condiviso anche da Dacia e Nissan. Ma, come prerequisito per Renault – e Dacia – questa variante non è compatibile con il GPL.

Pertanto, sviluppa solo 90 CV invece dei 100 CV indicati da Renault.

Un altro privilegio di cui questo motore è privato da Mitsubishi: la compatibilità con il cambio X-Tronic CVT, che rimane quindi appannaggio di Dacia. Come motore a combustione interna al 100%, i clienti della ASX potranno scegliere anche il 1.3 DI-T, ovvero il 4 cilindri 1.3 turbo, che sviluppa 140 CV (cambio mecha) o 160 CV con cambio DCT.

Ma per imporsi nel panorama dei piccoli SUV urbani, la ASX si affiderà principalmente ai suoi due motori ibridi, tra un motore auto-ricaricante da 140 CV e un motore ricaricabile da 160 CV. Identici alla Captur, questi due propulsori promettono buoni consumi e prestazioni convincenti. Resta da determinare una fascia di prezzo che sia necessariamente vantaggiosa per il piccolo SUV “Mitsu”. Questo compito è tanto più difficile in quanto la Captur è piuttosto accessibile data la sua grande versatilità, le sue finiture e i suoi equipaggiamenti.

Gli ordini saranno aperti nella seconda metà del 2022 per essere consegnati nella primavera del 2023.

Mitsubishi ASX motori

L’elenco dei motori per il futuro SUV Mitsubishi ASX 2023

  • 1.0 l MPI-T: 3 cilindri turbo, cambio manuale a 6 rapporti. Potenza: 91 CV
  • 1,3 l DI-T: 4 cilindri turbo, manuale a 6 rapporti 140 CV o doppia frizione a 7 rapporti 158 CV
  • L’1,6 litri ibrido (HEV): motore a benzina da 1,6 litri, due motori elettrici e batteria da 1,3 kWh, potenza: 145 CV
  • Ibrido plug-in da 1,6 litri (PHEV): motore a benzina da 1,6 litri, due motori elettrici e batteria da 10,5 kWh, potenza: 160 CV
Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il GPL ha ancora un futuro in Dacia!

Fiat Doblo (2023): la generazione elettrica del veicolo utilitario

Leggi anche
Contents.media