Notizie.it logo

Blocco del traffico Dicembre, info

blocco del traffico dicembre

La quantità di polveri sottili aumentata, in Nord Italia, ha portato a questo blocco del traffico Dicembre.

Blocco del traffico Dicembre, attive ora le restrizioni. Tramite il patto stipulato per l’aria pulita da Lombardia, Piemonte, Veneto ed Emilia Romagna. La situazione di polveri sottili al sud è peggiorata gravemente nell’ultimo periodo. Sono stati costretti i più grandi comuni e le regioni, ad adottare queste forme di emergenza di livello 1 nello statuto contro l’inquinamento. L’aria delle grandi città come Milano e Torino è diventata poco salubre a causa delle auto inquinanti e dei riscaldamenti usati male e senza manutenzione. La legge ha imposto di stabilire un periodo definito in cui tutte le vetture euro 4 diesel non potranno circolare. In questo articolo tutte le cause e le informazioni per non incorrere in pesanti sanzioni. Circolare con macchine non a norma può portare anche il sequestro del veicolo.

Cause blocco del traffico Dicembre

Le cause sono state certificate dall’ente per la sanità pubblica. Le centraline dell’Arpa hanno infatti registrato per 4 giorni consecutivi un valore di polveri sottili altissimo. Ben più alto del limite. Le cause di questo innalzamento non sono da addebitarsi solamente alle vetture circolanti. Infatti i riscaldamenti degli edifici commerciali e non, sono appena stati accesi. Ad ogni inizio di stagione Invernale, nelle grandi città, si registrano picchi di polveri sottili nell’aria. Il Protocollo Aria sottoscritto dalle regioni aderenti (citate sopra) impone che dopo 4 giorni consecutivi di valori negativi bisogna intervenire. Per tutte le informazioni dettagliate su questo protocollo è possibile consultare la sezione ufficiale dedicata del sito qui.

I superamenti del valore limite di 50 microgrammi si sono verificati nelle giornate comprese tra il 30 novembre e il 5 dicembre.

www.comune.milano.it

Limitazioni auto blocco del traffico

Le limitazioni sono tante, dai riscaldamenti alle misure di smaltimento fumi per le industrie. Quella che però interesserà maggiormente i cittadini è inerente al traffico. Il divieto è per TUTTI I VEICOLI EURO 4 DIESEL. Essi non potranno circolare nei comuni e nelle città inerenti dalle 8:30 di mattina alle 18:30 di pomeriggio. Vi è anche il divieto di superare i 19° nelle abitazioni e negli esercizi commerciali. Altro divieto quello dell’utilizzo, completamente non possibile in nessun orario, di riscaldamenti a legna sotto la categoria 2 stelle.

Durata provvedimento

La durata non è pianificata. Il Protocollo Aria definisce che il provvedimento sarà reintegrato quando i valori di polveri sottili scenderanno sotto il limite. Inoltre, dovranno rimanere positivi, almeno due giorni. Se però le regioni decidessero di continuare anche a valori positivi, il provvedimento potrà proseguire fino a data da definirsi.

Come reagire al blocco

Per reagire al meglio al blocco il consiglio è di sfruttare l’occasione. Mezzi pubblici e biciclette, permetteranno di muoversi nelle città con la stessa comodità dei veicoli a motore, evitando il traffico. Se siete persone affette da disabilità potrete andare in giro anche con le vetture euro 4 diesel. Questo blocco del traffico Dicembre porta a molteplici pensieri. Che stia arrivando la fine per i diesel inquinanti?

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Booster Motorcycle Products Giacca Booster Basano Urban
90.2 €
Compra ora
IXS Giacca con membrana Salta Evo Andover/Zephyros
56.95 €
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora