Notizie.it logo

Catene da neve: classiche, ramponi o calze?

catene da neve

Le catene da neve sono più economiche rispetto alle gomme speciali, ecco quali scegliere fra le classiche, i ramponi e le calze.

Inizia la stagione invernale 2019/2020, parte il 15 Novembre l’obbligo in numerose province di montare gomme o avere a bordo le catene da neve omologate. Gli automobilisti di tutta Italia dovranno scegliere che soluzione adottare in base al tipo di veicolo, la disponibilità economica e la previsione di viaggi o vacanze che effettueranno. Le gomme da neve sono la soluzione migliore universalmente riconosciuta per affidabilità e capacità di grip anche nelle situazioni più estreme, ma ci sono anche delle controindicazioni. Sicuramente lo pneumatico con la mescola invernale ha un invecchiamento veloce (e un costo elevato) che lo rende difficile per molti budget, inoltre, molte vetture con ruote di piccole dimensioni, da 15″ o 16″, non hanno grandi benefici anche con gomme speciali. L’acquisto ricade quindi molto spesso su sistemi ausiliari alla circolazione, ma cosa scegliere? Andiamo ad analizzare le differenze fra le canoniche catene diffusissime, i ramponi e le calze per pneumatici.

Catene da neve, caratteristiche

Esistono due tipi di catene da neve al momento nel mercato:

  • Auto-tensionanti: sono catene molto facili da montare.

    Inserendo la struttura nella ruota sarà poi il movimento della macchina a mettere nella giusta tensione il sistema e garantire grip alla gomma.

  • Classiche: a differenza delle auto-tensionanti hanno bisogno di un doppio montaggio da parte dell’automobilista. Prima infatti, si dovranno agganciare allo pneumatico e dopo andranno regolate manualmente sulla circonferenza in modo che aderiscano perfettamente.

Le più diffuse sono quelle classiche, che oltre ad essere economicamente vantaggiose, hanno la possibilità di essere montate su diverse misure di ruota. Ricordatevi però di saperle montare! Secondo la legge averle a bordo non è un deterrente per multe salate, bisogna anche saperle agganciare e regolare sul proprio veicolo. In sintesi le catene da neve sono il mezzo più diffuso e consigliato per neve e ghiaccio di moderata-grave entità, da tenere in macchina anche se il periodo non promette precipitazioni, ma per esempio, ci si reca sopra una certa altitudine.

Ramponi da neve per pneumatici

Molte vetture non possono montare le catene da neve perché sul libretto risulta NON-CATENABILI.

Questo succede quando le componenti di sterzo, freni e ciclistica sono con poco gioco fra loro o con la carrozzeria, e le parti metalliche delle catene possono rompere l’auto o farla pericolosamente inchiodare. In questo caso i Ramponi sono una valida alternativa al problema, legale e sicuri, non superano mai i 7mm di altezza o vicinanza con le parti delicate dell’auto. Inoltre sono doppiamente più veloci da montare delle cateni da neve, come quelle auto-tensionanti non hanno bisogno di regolazioni da parte dell’uomo.

Calze da neve, sistema leggero

Comunemente chiamate le “catene facili” sono la soluzione più immediata e veloce fra gli altri sistemi. Occupano poco spazio sia da montate che da smontate, in Italia però, non sono ancora omologate. Rispettano gli standard Europei ma non sono ancora considerate pienamente un ausilio ufficiale. Questo non vuol dire che non possono essere utilizzate, ma che in caso di controllo da parte delle forze dell’ordine non risultano come catene valide.

Quali comprare?

In sintesi: a ognuno la sua.

Tre sistemi che funzionano correttamente allo stesso modo durante precipitazioni nevose di lieve o bassa entità, ma che cambiano quando il fenomeno aumenta. Le catene a volte sono addirittura più efficaci delle gomme speciali invernali. L’acquisto online su Amazon permette di risparmiare notevoli cifre e ad avere un’assicurazione in caso di rottura o malfunzionamento dei prodotti.

Ecco il prodotto più consigliato su amazon:

Costosi ma efficienti, ecco i ramponi migliori sul mercato:

Ed infine le migliori calze attualmente sul mercato, prossime all’omologazione:

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche