Danilo Petrucci: chi è il pilota italiano della Ducati

Il pilota di Terni vuole migliorare i risultati del 2019 e convincere la Ducati a puntare ancora su di lui

Danilo Petrucci è un pilota italiano della Ducati Team. Correrà la stagione 2020 al fianco del collega di box Andrea Dovizioso. Rispetto alla maggior parte dei piloti, il classe 1990 di Terni non ha mai preso parte alle categorie inferiori Moto2 e Moto3 entrando direttamente in MotoGp nel 2012.

Danilo Petrucci: gli inizi della carriera

Petrucci muove i primi passi all’età di 8 anni quando pratica minitrial laureandosi campione nel 1999. Nel 2000 diventa Campione italiano minitrophy LEM, mentre dal 2002 al 2004 è campione regionale di minicross nella quale fa esperienza fino al 2004 con Kawasaki, Suzuki e Honda. Il 2006 vede l’esordio del pilota nei campionati di velocità. Dopo buoni risultati nel campionato europeo Superstock 600 e Superstock 1000, Petrucci vince il titolo di campione Europeo junior della categoria Superstock 1000 nel 2009.

Nel 2011 passa in sella alla Ducati1098R nella categoria Stock 1000 e il rapporto con il marchio italiano proseguirà a lungo fino al Motomondiale.

In MotoGP

Petrucci arriva in MotoGP nel 2012 con il team IodaRacing Project ottenendo come miglior risultato un ottavo posto a Valencia. In classifica fina si posiziona al 19esimo posto con 27 punti. L’anno seguente termina la stagione al 17esimo posto con 26 punti. Il suo miglior piazzamento sarà un undicesimo posto in Catalogna.

Nel 2014 termina in 20esima posizione il Mondiale ma a fine stagione viene annunciato dal team Pramac Racing al posto di Andrea Iannone, passato alla Ducati ufficiale.

La sua velocità è evidente e nel team Pramac fa vedere il suo valore. Petrucci dimostra di essere uno specialista delle qualifiche e ottiene una serie di piazzamenti interessanti culminati col primo podio assoluto: un fantastico secondo posto a Silverstone, sotto la pioggia in un podio finale tutto italiano con Valentino Rossi primo e Andrea Dovizioso terzo.

In quell’anno Petrucci chiude la stagione al decimo posto in classifica con 113 punti.

Nel 2016 salta le prime quattro gare a causa di un infortunio rimediato durante il pre-stagione. Torna in pista in occasione del Gran Premio di Francia ed è subito protagonista arrivando settimo al traguardo e, negli appuntamenti successivi ottiene punti importanti che gli permetteranno di ottenere il rinnovo di contratto per il 2017 anno che lo vedrà in sella ad una Ducati ufficiale nonostante sia rimasto con la squadra satellite. Grazie alla moto decisamente competitiva, Petrucci dà il meglio di sé e sale sul podio in quattro occasioni terminando il campionato con l’ottavo posto finale. Nel 2018 consolida la crescita e si conferma molto veloce e soprattutto sempre in lotta per le prime posizioni fino a conquistare il secondo posto a Le Mans.

Il passaggio di Jorge Lorenzo alla Honda nel 2019 lascia un posto libero nella squadra ufficiale Ducati. L’occasione che Petrucci stava aspettando da tempo. La scuderia di Borgo Panigale vede dunque due piloti italiani in sella alla rossa. Petrux, questo il suo soprannome, ripaga per la fiducia ricevuta con tre piazzamenti consecutivi in sesta posizione per poi arrivare quinto a Jerez e terzo a Le Mans. Ma la gioia più grande, nonché il miglior risultato di sempre, arriva in casa, al Mugello, dove Petrucci firma la sua prima vittoria in MotoGP. Successivamente torna sul terzo gradino del podio in Catalogna. Dopo la pausa estiva il suo rendimento diventa irregolare complici, forse, anche i rumors che lo vorrebbero in partenza dalla Ducati.

Per Petrucci la stagione 2020 sarà molto importante e dovrà ancora una volta dimostrare il suo valore anche se sembra che la Ducati abbia già deciso di non confermarlo per il 2021.

Scritto da Andrea Medda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Chi è Fabio Quartararo: origini e carriera dell’astro nascente della MotoGp

Alex Rins: biografia e carriera del giovane talento

Leggi anche
  • big-f1-prove-libere-gp-70-anniversarioGran Premio del 70° Anniversario: prove libere e classifica

    Gran Premio del 70° anniversario, comincia l’azione in pista con le prove libere che seguiremo in diretta con tanto di classifica dei tempi.

  • gp-70-anni-f1-orariGran Premio del 70° Anniversario: gli orari e dove vederlo

    Gran Premio del 70° Anniversario, le monoposto tornano a Silverstone per una gara dal valore storico per la categoria, ecco gli orari del week-end.

  • MotoGP Gran Premio della Repubblica CecaMotoGP, Gran Premio della Repubblica Ceca diretta e streaming: orari e dove vederlo

    A Brno va in scena il terzo appuntamento del Motomondiale. Caccia aperta Quartararo, vincitore delle prime due gare.

  • MarquezMotoGP, Marquez non correrà in Repubblica Ceca: Bradl al suo posto

    La Honda ha reso noto che il suo pilota di punta non prenderà parte al Gp di Brno in Repubblica Ceca e ha annunciato il sostituto

  • Loading...
  • big-gp-gb20-garaGP Gran Bretagna 2020: griglia, gara e risultati

    GP Gran Bretagna 2020: seguiremo la gara in diretta con la griglia di partenza ed al termine i risultati per non perdere l’azione in pista.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.