Ducati: come è cambiato il logo nel corso della storia

La Ducati nasce come un’azienda specializzata nella ricerca e produzione di tecnologie per le comunicazioni radio. Alcuni dei primi prodotti realizzati erano infatti delle apparecchiature radiofoniche e radio. Articoli che presentavano il nome Ducati, scritto in corsivo. Potremmo definirla come una prima bozza di logo.

Il logo vero e proprio che venne posizionato sui motori Ducati arrivò solamente nel 1957. Al tempo era una “D” affiancata da un serto di alloro.

Ducati, la storia del logo

Il logo della Ducati nel corso dei decenni ha subito diverse modifiche. Le prime ci furono negli anni ’60, quando entrarono in scena le “Ali“. Una moda del momento se consideriamo anche i loghi della Moto Guzzi e della Moto Morini.

Sopra la scritta Ducati arriva l’immagine dell’aquila.

Negli anni ’70 avviene un cambiamento sostanziale. Il vecchio logo Ducati scompare per lasciare spazio alle idee di design. La casa di Borgo Panigale si affida infatti a Giorgetto Giugiaro, icona del mondo design. Una creazione che però non viene molto apprezzata e porta ad un aggiornamento verso la fine degli anni ’70. Aggiornamento che andrà sulle moto da corsa dell’epoca ed in particolare sulla Ducati di Mike Hailwood al Tourist Trophy.

Nel 1985 la scritta realizzata da Giugiaro sarà rimpiazzata da un elefantino situato sopra la scritta Ducati. Questo perchè l’azienda emiliana viene acquisita dalla casa varesina Cagiva. Un logo che avrà comunque una lunga durata essendo usato fino al 1997. Anno in cui Cagiva lascia il marchio a TPG. Il logo diventa una scritta in corsivo con un simbolo circolare che richiama la forma di una “D” stilizzata.

Un’immagine ben definita che nel corso del tempo viene apprezzata dagli appassionati della casa di Borgo Panigale.

La versione attuale arriva nel 2008, quando arrivano i proprietari di Investindustrial. Nuova proprietà, nuovo logo. Un logo di passione, con il rosso a dominare e la curva a tagliare lo scudetto che incastona anche la scritta Ducati.

Sono proprio il rosso e la curva i simboli di questo marchio. Il rosso Ducati riconosciuto in tutto il mondo per quanto riguarda le moto. La curva, luogo in cui la Ducati esprime tutto il suo potenziale e regala emozioni.

Scrivi un commento

1000

Schumacher: l’incidente

Targa digitale, come funziona e che cosa può fare

Leggi anche
  • Renault E-Tech Hybrid e Plug-InRenault E-Tech Hybrid e Plug-In: la rivoluzione ibrida che non ti aspetti

    Prova su strada delle tre nuove vetture Renault ibridizzate col sistema E-Tech derivato dalla Formula 1. Clio, Captur e Megane alla corda in pista e in strada.

  • alonso-renault-2005Alonso-Renault 2021: il ritorno in F1 dell’asturiano

    Fernando Alonso ritorna in F1 con Renault. Il contratto partirà dalla prossima stagione. Ecco il colpo di scena del mercato piloti.

  • autoricambi onlinePerché e come acquistare autoricambi online

    Come e dove acquistare autoricambi online di buona qualità e a prezzi competitivi: tutto il meglio per le autovettura in circolazione.

  • Rifornimenti aziendaliRifornimenti aziendali: come gestire la fatturazione elettronica del carburante

    Ciò che garantisce la fatturazione elettronica è la modalità con cui viene effettuato il pagamento del carburante per questo tipo di spesa.

  • Loading...
  • Carlos Sainz JrCarlos Sainz Jr, chi è il nuovo pilota ufficiale Ferrari in Formula 1

    Carlos Sainz Jr: è ufficialmente il nuovo pilota della Scuderia Ferrari in Formula 1. Scopriamo il perché della scelta da parte del team.

Entire Digital Publishing - Learn to read again.