Ducati: dove si trova il museo e quanto costa il biglietto

La Ducati è una casa motociclistica italiana. La sua sede è a Borgo Panigale, un quartiere di Bologna. Il museo Ducati si trova vicino all’azienda.

Museo ducati

Si tratta di un museo tecnologico. Numerosi modelli prodotti sono raccolti all’interno dell’esposizione, e altre numerose motociclette.

La prima edizione della World Ducati Week ci fu il 12 Giugno 1998, dopo essere stato presentato, il museo è stato inaugurato ed aperto al pubblico il successivo 16 Ottobre 1998. La collezione di documenti tecnici contenuta nel museo è stata inclusa dal Ministero dei Beni Culturali per essere inclusa nell’Archivio nazionale. La storia delle motociclette sono raccontate in un’esposizione permanente allestita in sette sale:

il Cucciolo, il Capostipite; la famiglia Marianna “Siluro 100” (vincitore di 44 record mondiali); motori con distribuzione a coppie coniche; i Monocilindrici e Bicilindrici Paralleli Trialberi; la famiglia Pantah; la Ducati ed il Campionato del Mondo Superbike; la Desmosedici e il ritorno al MotoGP.

Il Museo è visitabile senza obbligo di prenotazione per singoli o gruppi fino alle 10 persone. La fabbrica è visitabile solo su prenotazione e accompagnati da una guida. Il costo del biglietto varia a seconda che sia: intero, 15 euro a persona; di gruppo, 13 euro a persona; in caso di prenotazione per più di dieci persone; ridotto, 10 euro a persona.

L’ingresso è gratuito per: Owners – presentando la Ducati Card al momento dell’acquisto biglietto; Persone di età superiore ai 65 anni.

Alle scuole non è consentito visitare il museo in autonomia. E’ previsto il pacchetto che comprende la visita guidata al Museo e alla fabbrica a tariffa agevolata. La modalità di pagamento prevista per l’ingresso comprende: contanti, in caso di visite individuali (fino a 10 persone); bonifico, per gruppi oltre le 10 persone. Il ricavo è riconosciuto a Fondazione Ducati, l’ente che con passione, professionalità e orgoglio si dedica alle attività no profit.

Scritto da Gaetano Lagattolla
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ducati Hypermotard: quanti e quali sono i modelli disponibili

Lorenzo Bandini: storia del trofeo in suo onore

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media