Notizie.it logo

Moto Gp: la nuova frontiera dell’elettrico nel 2019

Moto Gp

Ormai è ufficiale, il patron della Moto Gp Ezpeleta ha svelato i dettagli in più sul futuro campionato del Mondo con le moto elettriche.

L’avvento dell’elettrico nel motor sport a quattro ruote è già avvenuto. E’ ormai qualche anno che le auto elettriche hanno fatto il loro debutto in pista. L’apice di questa nuova applicazione è stata la formula E, ovvero la F1 con motori elettrici. Ma ormai anche per le due ruote è sempre più vicino l’inizio di una nuova era della Moto GP, con prototipi a batteria.

L’intervista di Carmelo Ezpeleta (CEO della Dorna) è stata rilasciata ad AcidMoto, magazine svizzero. All’interno di quest’ultima ha affermato che a partire dal 2019 partirà la eMoto Gp. Ha affermato che da parte sua rimane un fedelissimo delle motociclette tradizionali, ma anche che bisogna andare incontro a quella che è la domanda del mercato: la gente vuole vedere moto elettriche e bisogna saperla accontentare, concentrandosi anche su questo.

Spiegando la formula del campionato, Ezpeleta afferma di aver acquistato i diritti per due anni e che si tratterà di una categoria monomarca, nella quale si sceglierà il modello tra alcune moto italiane testate a Misano e un altra americana provata a Laguna Seca.

A giocarsi il Mondiale saranno sette squadre satellite del MotoGP: quindi Aspar, Avintia, Gresini, LCR, Marc VDS, Pramac e Tech3, con in più le migliori quattro della Moto2.

E’ previsto inizialmente un calendario con solo gare in Europa, in concomitanza con il campionato del Mondo. Il numero dei Gran premi non è stato ancora determinato, ma con ogni probabilità non supererà i 12 e si tratterà di una Coppa del Mondo. Si correrà la Domenica dopo il warm up della MotoGP e prima della Moto3.

Le batterie verranno ricaricate con energia pulita, poiché come spiegato dal patron Ezpeleta non c’è la volontà che si sprechi più carburante di una moto tradizionale.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

300
Leggi anche