Notizie.it logo

Fari auto: come regolare altezza

fari auto

Quella della regolazione dell’altezza dei fari auto è una situazione che trae spesso in inganno il guidatore che non sa quando e dove accenderli. Vediamoci chiaro e cerchiamo di capire i fari d’auto.

Capire come usare i fari della propria automobile è una delle cose fondamentali per qualsiasi guidatore e, allo stesso tempo, uno dei punti nei quali gli automobilisti tendono ad incappare maggiormente in errore. Il grande problema, sopratutto per i neopatentati, è capire quando e dove accenderli.

Accensione fari auto

Secondo il Codice della Strada, è obbligatorio accendere le luci anteriori anabbaglianti in ogni caso di scarsa visibilità, quindi di notte, in galleria anche se illuminata, in caso di avverse condizioni del tempo o di visibilità limitata (per esempio se ci sii imbatte in banchi di nebbia).

Sottolineiamo un importante aspetto che riguarda la nebbia: non bisogna mai, in questo caso specifico, accendere gli abbaglianti! Diversamente da quello che molti credono, difatti, in questo modo si ottiene l’unico risultato di peggiorare la visibilità.

Il fascio di luce che si alza crea un riflesso col banco di nebbia che impedisce a tutti gli automobilisti di vedere. In questa situazione è molto più consigliabile l’utilizzo degli anabbaglianti oppure, meglio ancora, se la vostra auto ne è provvista, dei fari antinebbia anteriori e posteriori.

Per quanto riguarda momenti e luoghi di accensione, la regola di riferimento è quella secondo cui è obbligatorio, per tutti i veicoli a motore, accendere le luci anabbaglianti, le luci di posizione e quelle della targa, in qualsiasi strada extraurbana ed in autostrada. Questa norma vale anche per ciclomotori e motocicli. L’accensione di fari è sempre a discrezione dell’automobilista che si trovi in città o in qualsiasi centro abitato; nel dubbio è meglio tenere sempre le luci accese o affidarsi alla segnaletica.

Se è presente il segnale di località (cartello rettangolare bianco con nome della località in nero) barrato di rosso, viaggiamo su strada extraurbana. In poche parole, significa che da questo punto in poi fino alla prossima città, le luci devono essere tenute sempre accese, sia che si tratti di una strada statale, che di un autostrada che di una superstrada o di una stradina di campagna.

Come regolare l’altezza

Vediamo insieme in che modo si può regolare l’altezza dei fari d’auto.

Il primo passo è posizionare la macchina. In seguito bisogna pulire i fari anteriori con un detergente per vetri e un panno pulito. Dopo aver compiuto queste operazioni, posizioniamo la nostra automobile con il muso contro il muro, in modo che i fari proiettino il loro fascio di luce sul muro che si trova danti a noi stessi.

A questo prepariamo la regolazione: in corrispondenza dei centri dei fari, sul muro segniamo due punti; sul vetro dei fari dovreste notare una tacchetta che indica il centro degli stessi. Arretrate la macchina di 10 metri, facendo attenzione che il terreno sia pianeggiante senza buche, e aprite il cofano della vostra automobile.

Iniziamo la regolazione. Prendete un cacciavite e identificate la piccola vite che si trova vicino la calotta dei fari. Regolate l’altezza dei fari girando la vite in modo che il limite orizzontale del fascio sia 10 centimetri al di sotto dei segni sul muro.

Finalmente sarete riusciti a regolare l’altezza dei fari.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
Booster Motorcycle Products Giacca Booster Basano Urban
90.2 €
Compra ora
IXS Giacca con membrana Salta Evo Andover/Zephyros
56.95 €
Compra ora
Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora