Gestire le spese carburante aziendali con la carta Soldo Drive

Per semplificare la gestione delle spese carburante ci si può affidare ai servizi proposti da Soldo, società che si rivolge alle aziende e ai liberi professionisti, ma come funziona?

Tra le voci che maggiormente pesano sulle spese mensili delle aziende va segnalato il carburante. Le spese carburante possono trasformarsi in un problema per le società non solo per l’ammontare del denaro necessario per effettuare i rifornimenti dei veicoli aziendali, ma anche per la complessità della gestione delle singole uscite che devono essere rendicontate.

Sono tante le aziende che, viste le difficoltà incontrate, sono alla ricerca di un metodo per rendere ogni aspetto dell’amministrazione più efficiente. La semplificazione si rende necessaria a maggior ragione se si fa riferimento alla nuova normativa relativa all’obbligo di fatturazione elettronica, che impone di preoccuparsi della fattura per rifornimento carburanti, necessaria per rendere conto della spesa sostenuta.

Una corretta gestione delle spese dell’azienda, quindi, porta innanzitutto benefici al personale dell’amministrazione, che vedrà venir meno il lavoro extra da dover effettuare per evitare errori di contabilità. Inoltre, in questo modo ogni società potrà ridurre gli sprechi e recuperare denaro da investire in altro modo, al fine di favorire la crescita aziendale e il benessere lavorativo dei dipendenti.

Semplificare la gestione delle spese carburante con Soldo Drive

Per semplificare la gestione delle spese carburante ci si può affidare ai servizi proposti da Soldo, società che si rivolge alle aziende e ai liberi professionisti, per i quali mette a disposizione le sue carte prepagate aziendali. Sono due le carte proposte a tutte quelle realtà che desiderano rendere innovativa la loro gestione delle spese: la carta prepagata Soldo – ideale per qualunque tipo di pagamento – e la carta Soldo Drive, specifica per gli acquisti di carburante per i veicoli aziendali.

Il funzionamento di base delle prepagate aziendali è lo stesso delle prepagate utilizzate quotidianamente dai clienti privati per gli acquisti in punti vendita fisici ed online. Nello specifico, le carte Soldo vengono assegnate ai dipendenti e su ciascuna di esse può essere caricata una somma di denaro prestabilita. In questo modo, i dipendenti avranno sempre a disposizione denaro da utilizzare per saldare le spese aziendali.

Per quanto riguarda le spese carburante, la carta Soldo Drive offre al dipendente la possibilità di effettuare il rifornimento in qualunque stazione di servizio, senza doversi per forza recare presso un marchio convenzionato.

Ogni singolo pagamento effettuato con la carta viene immediatamente inserito nella lista dei pagamenti e associato ad una nota spese, che contiene tutti i dati necessari per categorizzare l’acquisto e per gestire i pagamenti nell’eventualità di un controllo. In caso di necessità, inoltre, il cliente potrà chiedere che venga effettuato sulla carta un versamento aggiuntivo.

La carta prepagata Soldo Drive è uno strumento davvero efficiente e permette alle aziende di gestire al meglio l’acquisto del carburante. Tuttavia non è comunque l’unica soluzione per semplificare la gestione delle spese proposta da Soldo. Anche la carta prepagata Soldo, utilizzabile per tutti gli acquisti online e offline, può essere sfruttata per il carburante. Il suo principale vantaggio risiede nella possibilità di impiegare una sola prepagata per qualunque tipo di spesa, utile per quei dipendenti che devono occuparsi di diverse mansioni e che non hanno come unica spesa aziendale l’acquisto di carburante.

Un’altra peculiarità delle carte Soldo è quella di offrire anche numerosi strumenti di semplificazione. Ad esempio, le carte sono in grado di riconoscere i dati delle transazioni (ad esempio la data, l’importo, ecc.) e compilare autonomamente le note spese permettendo di velocizzare tutta la procedura amministrativa.

È possibile richiedere online tutte le carte Soldo in maniera estremamente semplice e veloce. Nel giro di poco tempo, le carte saranno attivate, potranno essere ricaricate dell’importo che si desidera e potranno essere assegnate ai propri dipendenti. Tutte le transazioni effettuate potranno essere controllate in tempo reale, per una migliore gestione delle spese.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Cadillac CT6 2020: scheda tecnica e prezzo della super ammiraglia

Volante Mercedes F1 2020: scoperto il segreto nei pre test in pista

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media