GP Baku, disastro Ferrari: Verstappen ringrazia e trionfa

Disastro Ferrari anche nel Gran Premio di Baku in Azerbaigian: la Rossa di Leclerc e Sainz si mangia le mani. Gioisce ancora una volta la Red Bull

La Red Bull si impone anche nel GP dell’Azerbaigian. I due ritiri in 11 giri di Leclerc e Sainz spianano la strada a Verstappen che ringrazia e vince a Baku. Perez secondo e Russell completa il podio.

Disastro Ferrari

Ancora una volta la Rossa di Maranello si mangia le mani. Questa volta si arrendono sia Leclerc che Sainz e il pilota monegasco non ha nascosto la delusione, che potrebbe trasformarsi in grosso rimpianto ai fini del Mondiale. Ride ancora la Red Bull che approfitta dell’ennesimo scivolone Ferrari.

Inizio di gara complicato per la Rossa

Il Gran Premio d’Azerbaigian, che vedeva Leclerc partire dalla pole è nato male con la gran partenza di Sergio Perez che ha cancellato alla prima curva la sesta pole stagionale del pilota Ferrari e proseguita pure peggio quando le telecamere hanno inquadrato Carlos Sainz fermo nella via di fuga della curva 4 non a causa di un problema idraulico. 

L’amarezza di Leclerc

Un problema idraulico nel corso del nono giro ha bloccato la corsa del pilota della Ferrari. Una volta ritornato ai box Charles ha esternato l’amarezza ai microfoni di Sky”: Viste le ultime gare possiamo dire che l’affidabilità per la Ferrari sia un problema, ma dobbiamo analizzare bene cosa è successo affinché non si ripeta. La motivazione c’è e la prestazione pure, ora fatico a trovare le parole per descrivere la delusione: fa male anche in prospettiva mondiale”.

 

LEGGI ANCHE: F1, Gran Premio d’Azerbaigian: griglia di partenza

Scritto da Alice Giusti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, Gran Premio d’Azerbaigian: griglia di partenza

Dacia Spring elettrica: prezzo e consumi nel video test drive ufficiale

Leggi anche
Contents.media