Jaguar non lancerà altri modelli prima del 2025

L'obiettivo non è più quello di fare volume, ma di vendere a un prezzo più alto.

Jaguar non lancerà altri modelli prima del 2025, dato che si trova in un momento critico della sua storia. In primo luogo, perché è iniziata la famosa svolta a 180° annunciata dalla nuova gestione. Tra cinque anni, Jaguar sarà un marchio 100% elettrico, rendendolo uno dei primissimi produttori al mondo a voltare ufficialmente le spalle alla combustione.

Tuttavia, per allora, Jaguar sarà sullo stesso supporto vitale che ha sostenuto Alfa Romeo per così tanti anni.

Jaguar non lancerà altri modelli prima del 2025

Tre lunghi anni di attesa per la rete di concessionari europei, che potranno comunque gestire un catalogo un po’ più ampio di quello dell’Alfa Romeo. Il costruttore britannico può contare su modelli recenti e/o restyling (F-Type, XE) e su motori adattati al nostro tempo, tra l’ibrido ricaricabile sulla F-Pace e il nuovo blocco Flexfuel sulla E-Pace.

Jaguar sta pensando anche a un veicolo elettrico per la I-Pace

Il gruppo Jaguar Land Rover aveva già annunciato l’abbandono di alcuni progetti (piattaforme MLA “mid” e “small”) così come il rinnovo della limousine XJ. Se il futuro di Land Rover è piuttosto concreto con la futura piattaforma EMA utilizzata in particolare dalla prossima Discovery Sport e Range Rover Evoque, è molto più vago per Jaguar. Quest’ultima, infatti, aveva semplicemente annunciato una nuova piattaforma sviluppata internamente e 100% elettrica.

Per il momento, Jaguar non sta dando ulteriori dettagli sul suo futuro, oltre a confermare che il marchio sarà completamente elettrificato nel 2025.

Jaguar non lancerà altri modelli prima del 2025 dettagli

Taglio dei costi

Per sopravvivere tre anni senza nuovi prodotti e senza affondare, Jaguar Land Rover razionalizzerà i suoi costi.

Il gruppo ha già ridotto le sue ali due volte, tagliando 2000 posti di lavoro “non produttivi” e liberandosi di poco più di 1000 lavoratori temporanei nel Regno Unito nel 2020. È sicuro che il ridimensionamento non si fermerà qui per Jaguar, che ha bisogno di finanziare il suo rinnovamento.

Alla domanda sulla pianificazione dei prodotti futuri, Thierry Bolloré, il CEO di JLR, è stato piuttosto discreto. Ha sottolineato semplicemente che Jaguar deve mantenere i legami con il passato, ma che, con il divieto dei motori a combustione interna nel Regno Unito nel 2030, probabilmente non sarà necessario contare subito su veicoli “di piacere” come una coupé sportiva.

Jaguar dovrà rilanciarsi con modelli a più alto potenziale, senza cercare di pestare di nuovo i piedi al trio tedesco. L’azienda britannica intende spostarsi verso l’alto nel lungo termine: l’obiettivo non è più quello di fare volume, ma di vendere a un prezzo più alto.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Nuovo stabilimento ungherese di BMW: produrrà la Neue Klasse

3 buone ragioni per scegliere un motore a benzina

Leggi anche
Contents.media