L’Audi TT potrebbe finalmente avere una progenie elettrica

L'Audi TT potrebbe tornare in versione elettrica, ma non necessariamente sotto forma di semplice coupé.

L’Audi TT non è destinata a sparire, anzi, potrebbe rinascere sotto nuove vesti, di cui una elettrica. Per avere una gamma elettrica, oltre a una gamma termica che continuerà per alcuni anni, Audi ha dovuto fare delle scelte. I modelli meno venduti o meno redditizi dovevano essere eliminati.

Le coupé e le cabriolet sono state rapidamente eliminate, dato che le loro vendite continuavano a diminuire: TT, A5, R8…

Una scelta piuttosto radicale che ha fatto scomparire buona parte dei veicoli “immagine” del marchio. Infine, proprio come la R8, la TT non sarebbe del tutto morta… L’attuale generazione smetterà di essere prodotta nel 2023, senza una sostituzione immediata. Ma l’idea di una nuova TT è tornata alla ribalta a Ingolstadt.

E sarà elettrica.

Audi TT elettrica: non un coupé

Non c’è fretta, perché ci vorrà qualche anno prima che arrivi nei concessionari. Soprattutto, non dovrebbe essere una TT come la conosciamo, semplicemente elettrificata. Il responsabile dello sviluppo di Audi, Oliver Hoffman, ha confermato che “una sostituzione diretta della TT non era la risposta”.

Per rinascere, la TT deve innanzitutto ritrovare la magia che ne ha decretato il successo: una proposta unica, con uno stile diverso.

Con o senza elettrificazione, si ricorderà che Audi aveva già preso in considerazione diverse ipotesi per il futuro della TT con concetti di crossover o berlina al momento dell’ultimo rinnovo, nel 2014.

audi TT elettrica dettagli

Nel contesto attuale, è improbabile che una TT a 2 porte arrivi sul mercato. È probabile che venga favorita una variante più simile a una wagon, a condizione che trovi il suo posto nella gamma per differenziarsi. Tuttavia, anche il concept di Skysphere potrebbe fornire alcuni indizi.

Se il progetto troverà la sua strada, sarà probabilmente sulla piattaforma SSP del gruppo Volkswagen. Una piattaforma che dovrebbe unificare le attuali MEB e PPE, e soprattutto portare i modelli del gruppo nel mondo delle auto “software”, dove tutte le funzioni possono essere aggiornate, attivate o disattivate a distanza… Il rilascio non è previsto prima del 2028, nella migliore delle ipotesi.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com