Le auto di Pavarotti: cosa guidava il tenore

Le auto di Pavarotti sono state davvero iconiche. Scopriamole nel dettaglio.

Curiosi di scoprire le auto di Pavarotti? Luciano Pavarotti è stato uno dei più grandi tenori della storia della musica classica.

Nato a Modena nel 1935, Pavarotti ha raggiunto la fama mondiale grazie alla sua voce potente e al suo carisma sul palco.

Durante la sua carriera di oltre quattro decenni, ha cantato con alcune delle più prestigiose orchestre e compagnie liriche del mondo, diventando una vera e propria icona della musica classica.

Pavarotti è stato anche noto per le sue celebri esecuzioni delle opere di compositori come Giuseppe Verdi, Wolfgang Amadeus Mozart e Giacomo Puccini, nonché per le sue collaborazioni con artisti pop come Bono, Elton John e Sting.

Scopriamo quali auto ha posseduto e amato il tenore.

Le auto di Pavarotti: cosa guidava il tenore

La 600 multipla

Quest’auto comparve nel video di Ti adoro nel 2003, e mesi dopo fu regalata in occasione del matrimonio con Nicoletta. Insomma, un vero e proprio ricordo simbolico che si distingue nettamente da tutte le altre auto amate dal tenore.

Le Ferrari

Il tenore amava follemente tutte le auto del Cavallino Rampante. Ha infatti posseduto una Ferrari F40 che custodiva gelosamente.

Successivamente è stata acquistata da Sebastian Vettel e, sebbene abbia deciso di vendere numerose Ferrari di grande spessore, quella del tenore occupa un posto prezioso nel suo garage e non ha intenzione di liberarsene!

le auto di luciano pavarotti

Maserati Quattroporte

In occasione della celebrazione dell’anniversario della scomparsa, con il concerto Luciano’s Friends tenutosi a Modena, la moglie Nicoletta è arrivata con una splendida Maserati Quattroporte.

Il tenore era particolarmente legato al marchio, infatti nel 1963 acquistò una Maserati Sebring. Un altro gioiellin che rappresenta l’amore del tenore per il mondo automobilistico!

LEGGI ANCHE:

Scritto da Stefania Netti
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contentsads.com