Luci a led diurne sulle auto: cosa c’è da sapere

Con il D.M. del 6 novembre 2013, il Ministero dei Trasporti ha regolarizzato l’impiego delle luci a led diurne sulle auto.

Le luci a led diurne sulle auto sono diventate legali dal 2013 grazie al Decreto del Ministero dei Trasporti che ne regolarizza il montaggio.

Prima, nonostante ritenute indispensabili per la sicurezza in molti paesi europei, in Italia erano illegali.

Le luci a led diurne sulle auto rendono quindi più visibile il veicolo durante la circolazione diurna. La loro installazione deve essere eseguita da un’autofficina che rispetti le quote d’installazione previste dalla norma ECE R48 (distanza, altezza, inclinazione verticale e orizzontale). E poi ne certifichi il perfetto montaggio. Dopodichè, sarà di competenza degli Uffici della Motorizzazione rispetto alla sede dell’officina, sottoporre la vettura a visita e aggiornare il libretto.

Luci a led diurne sulle auto: verifica della Motorizzazione

Superate le verifiche della Motorizzazione, sul libretto verrà apposta un’etichetta. La dicitura confermerà l’avvenuta omologazione: “installate luci di marcia diurna conformi al regolamento 87 UNECE”.

Il Decreto specifica che la visita e la prova dell’auto non è propedeutica all’aggiornamento della carta di circolazione per i veicoli sui quali siano state installate le luci di marcia diurna.

Rappresenta sicuramente l’efficace intervento del Ministero dei Trasporti a colmare l’incapacità del nostro Paese ad assimilare in modo più semplice le normative comunitarie.

Luci a led diurne sulle auto: vietato tenerle sempre accese

Oltre alla corretta installazione durante la visita e prova presso la Motorizzazion, sarà controllato anche il corretto funzionamento delle luci. Le quali, devono accendersi automaticamente quando si avvia il motore e devono spegnersi quando si arresta.

E’ vietato il funzionamento simultaneo delle luci di marcia diurna e delle luci fendinebbia, anabbaglianti e abbaglianti

Per questo l’officina dovrà fare in modo che le prime si spengano quando si accendono le seconde.

Lo stesso vale per gli indicatori di direzione che devono essere i soli a lampeggiare qualora siano incorporati alla luce di marcia diurna.

A tal proposito esistono dei kit di luci dotati di una centralina che si occupa di commutare automaticamente le luci come stabilito dal Decreto.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Il museo delle “pompe di benzina” a Tradate

Autostrada: sorpassare a destra è vietato, superare no

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media