Luci anabbaglianti: quando si usano per legge

Le luci anabbaglianti sono tra i proiettori dell'auto che più sono utilizzati. Ecco quando e perché queste luci vanno accese.


Le luci anabbaglianti sono tra i proiettori dell’auto che più sono utilizzati. In questa sede analizziamo quando e perchè

Le luci anabbaglianti appartengono alla categoria di proiettori obbligatori per legge. Passiamo ora in rassegna tutte le situazioni dove il loro utilizzo è previsto secondo il codice della strada

Luci anabbaglianti: quando usarle

Nei centri abitati da mezz’ora dopo il tramonto del sole a mezz’ora prima del suo sorgere.

Fuori dai centri abitati (sulle autostrade e strade extraurbane) anche di giorno (o in alternativa è possibile accendere di giorno le luci di marcia diurna):

  • in caso di scarsa visibilità per condizioni atmosferiche (neve, pioggia, nebbia)
  • transito nelle gallerie (anche se provviste di illuminazione)
  • trasporto di feriti o ammalati gravi
  • con illuminazione pubblica è insufficiente (quindi in sostituzione dei proiettori abbaglianti);
  • quando si incrociano altri veicoli in sostituzione dei proiettori abbaglianti.

In caso di sosta non vanno tenuti accesi, in nessun caso.

Bisogna sempre tenere sotto controllo i supporti delle luci anabbaglianti, in quanto difetti di costruzione possono abbagliare o ridurre la visibilità del conducente. Bisogna controllare se le lampade sono montate in modo errato o non sono omologate e se i proiettori sono regolati troppo alti.
pub

Il colore delle luci

Il proiettore anabbagliante è di colore giallo o bianco. Per la visione della strada di notte è il tipo di faro più utilizzato. Nell’Unione europea l’accensione diurna dei fari anabbaglianti è obbligatoria solo in Italia, Danimarca, Svezia, Finlandia e in alcuni paesi dell’Europa orientale. Deve illuminare almeno 10 m di strada. Il simbolo è posto sul comando per l’accensione dei proiettori anabbaglianti e sulla relativa spia di accensione di colore verde

Come accenderle

Anche per quanto riguarda il Codice della strada l’Italia con il tempo si è adattata alle normative dell’unione europea. Ciò riguarda anche l’uso degli anabbaglianti, un tempo alquanto sottovalutati dalla nostra legislazione. Per questa ragione bisogna fare chiarezza sull’uso di questi dispositivi, meno intensi e dunque più utilizzabili degli abbaglianti.

Bisogna accendere gli anabbaglianti se si sta percorrendo una strada extraurbana o un autostrada. Non bisogna usarli di giorno, in linea di massima c’è un lasso di tempo entro cui vanno accesi. Il periodo entro cui è previsto l’utilizzo di questi dispositivi va dalla mezz’ora successiva al tramonto a quella che anticipa il mattino.

Gli anabbaglianti vanno utilizzati sempre se ci si trova in una condizione di emergenza. Ad esempio se bisogna portare qualcuno in ospedale, per un pronto intervento, bisogna accenderli. La scarsa visibilità, risulta essere il secondo fattore riconosciuto dalla legge. Ciò accomuna gli anabbaglianti agli abbaglianti se non fosse che quest’ultimi non possono essere accesi in presenza di altre vetture. Quando il Codice Stradale parla di scarsa visibilità fa riferimento alla nebbia e a tutte le condizioni climatiche simili. Possono essere accesi quindi anche in caso di pioggia intensa. Condizioni di scarsa visibilità sono considerati anche: l’ingresso in galleria, anche nel caso in cui in questa è presente un regolare sistema di illuminazione funzionante; e chiaramente la notte.

Su amazon sono disponibili numerosissime offerte riguardo le luci anabbaglianti . Di seguito vi mostriamo i 3 prodotti più venduti

Scritto da Gaetano Lagattolla
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Classe A: modelli, costi e finanziamenti

Tetto panoramico: pro e contro

Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.