Macan, 911 e 718: la grande sfida della trasformazione elettrica di Porsche

Porsche sta apportando grandi cambiamenti nella produzione per far fronte ai nuovi prodotti elettrici e alla grande richiesta di 911... che sarà solo ibrida.

La trasformazione elettrica di Porsche è già iniziata, ma il cambiamento dell’identità è ancora in fase iniziale. Per il momento, i clienti che desiderano una Porsche senza motore a combustione hanno solo un’opzione con la Taycan, ma questo cambierà rapidamente.

Entro l’inizio del 2024 (a causa dei ritardi causati dal reparto software del Gruppo Volkswagen), vedremo la primissima Macan elettrica, che già promette.

Dato che la variante a combustione è la più venduta del marchio, è chiaro che gli obiettivi sono alti per la sua controparte elettrica, che tuttavia avrà bisogno di un po’ di tempo per orientarsi.

Trasformazione elettrica di Porsche: una Macan elettrica all’altezza di quella attuale

L’anno scorso, Porsche ha venduto poco più di 85.000 Macan in tutto il mondo.

Si tratta di quasi un terzo delle vendite totali del marchio tedesco, che sta già fissando gli obiettivi per la prossima generazione. La Macan elettrica dovrebbe vendere 80.000 unità all’anno nel “lungo termine”. Non così a lungo, però, visto che i due modelli (la nuova Macan elettrica e quella attuale con motore a combustione) saranno venduti in parallelo per circa due anni. Entro il 2026, quindi, la Macan elettrica dovrebbe aver attirato un numero sufficiente di persone per raggiungere i suoi obiettivi.

Ma Porsche non è preoccupata per la Taycan, che ha un prezzo molto più alto della Macan.

Trasformazione elettrica di Porsche novità

Fare spazio alla 911

Allo stesso tempo, Porsche deve ripensare il proprio strumento industriale.

Parte della produzione della 718 doveva essere inviata alla Volkswagen di Osnabrück. Infine, saranno tutte le 718 Cayman e Boxster ad essere prodotte da Volkswagen! Il motivo è semplice: la fabbrica di Stoccarda-Zuffenhausen non riesce a soddisfare la domanda di 911.

“A seconda del mercato, i tempi di attesa possono arrivare fino a un anno”, spiega Albercht Reimold, responsabile della produzione a Stoccarda. Ogni giorno, circa 270 Porsche 911 e 718 lasciano Stoccarda, e il responsabile della produzione punta ora a 300 unità al giorno. Si tratta di un aumento del 50% rispetto al 2016!

Ma se la priorità viene data alla 911, la 718 va alla Volkswagen. Ricordiamo che Porsche lancerà la 718 elettrica nel 2025, con un investimento di 250 milioni di euro a Stoccarda. Il trasferimento della 718 a combustione a VW e il budget stanziato sono un modo per preparare la storica fabbrica Porsche alla conversione elettrica, anche se non sarà subito per la 911: prima l’ibridazione, poi il 100% elettrico entro la fine del decennio.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Articoli correlati
Leggi anche
Contents.media