I 10 migliori crossover hatchback del 2021

Ecco i migliori crossover hatckback di quest'anno.

Parte del motivo per cui le vendite di SUV hanno avuto un boom negli ultimi tempi è l’emergere del crossover hatchback. Si tratta di un’auto che combina la posizione di guida più alta dei grandi 4×4 con le dimensioni relativamente compatte di una normale utilitaria.

La Nissan Qashqai ha probabilmente dato il via al mercato, e altri produttori hanno presto adottato la ricetta del successo di vendita della casa giapponese. Al giorno d’oggi, ogni casa automobilistica degna di questo nome avrà un concorrente in questo segmento, quindi i consumatori hanno l’imbarazzo della scelta.

Ma quali modelli valgono davvero? Ecco le nostre 10 migliori scelte.

1. Cupra Formentor

Per anni, Cupra è stata la divisione sportiva di Seat, ma oggi è un marchio indipendente, con un design unico e un calibro più atletico di quello della vecchia casa madre Seat.

La Formentor non è il primo prodotto della rinata operazione Cupra. Tuttavia, è di gran lunga la più convincente, essendo elegantemente bella, sorprendentemente spaziosa, spettacolare da guidare e generalmente interessante. Ci piace davvero molto.

La linea di motori è utilmente ampia, che va dai benzina ridimensionati ai veloci ibridi plug-in e all’ammiraglia 2.0 TSI. Quest’ultima usa lo stesso sistema di trazione integrale e lo stesso motore 2.0 litri TSI della nuova Golf R.

Essendo ben valutata in relazione ai rivali di marca premium, e con un interno ben eseguito (infotainment a parte), la Formentor merita di essere al primo posto dei migliori crossover hatchback.

2. Seat Ateca

La prima incursione di Seat nell’angolo SUV del mercato è stata un enorme successo. Con la Ateca, il produttore spagnolo, una volta in difficoltà, ha ora un leader di classe tra le mani.

Leggermente aggiornata nel 2020, ha tutte le carte in regola per quanto riguarda l’accessibilità, l’aspetto, l’economia e la praticità.

Riesce ad essere anche coinvolgente da guidare, ed è qualcosa che non si può dire di molte auto in questo segmento. L’entry-level 1.0 TSI manuale è anche a buon mercato, a meno di 24.000 sterline, anche se il kit di serie a questo livello è ancora un po ‘avaro.

Il primo tentativo di Seat di costruire un SUV ha fatto cadere il Nissan Qashqai dal suo trespolo. L’ateca non è completamente perfetta, ma almeno il vecchio motore diesel da 1,6 litri è stato sostituito nella line-up con una nuova unità da 2,0 litri.

3. Volkswagen T-Roc

Il primo tentativo della Volkswagen di un crossover hatchback è davvero impressionante. La T-Roc offre uno stile acuto e interessante, un interno ben fatto e caratteristiche di gestione che sono più simili a quelle di una piccola hatchback che a quelle di un vero e proprio SUV.

Non è così bella da guidare come l’Ateca e non è così pratica, ma non sarebbe difficile raccomandarne una.

Il modello mid-spec non ha un prezzo irragionevole, ma le versioni simili della Skoda Karoq e della Ateca sono ancora leggermente più economiche.

4. BMW X2

Una delle più recenti aggiunte alla gamma di auto a marchio X di BMW porta più segni di una tradizionale hatchback che di un crossover, e non è un male.

Infatti, dato che Jaguar ha mancato il bersaglio dinamicamente con la E-Pace, coloro che amano la guida dovrebbero mettere la X2 in cima alla loro lista dei desideri. In entrambe le forme turbo a benzina e turbodiesel, i motori a quattro cilindri da 2,0 litri offrono un’erogazione di potenza muscolosa e raffinata. Lo sterzo è piacevolmente diretto, mentre il controllo del corpo è eccellente per gli standard della classe. Ci sono alternative più pratiche, ma forse nessuna è altrettanto convincente dal punto di vista dinamico.

5. Mazda CX-30

La CX-30 ci piace molto. La sua maneggevolezza setosa e l’interno felpato la distinguono in questa classe, e l’attrattiva del design esterno è eguagliata solo dalla Cupra.

C’è una scelta di due motori petorl, sia a trazione anteriore o quattro ruote motrici. In entrambi i casi, si ottiene la tecnologia mild-hybrid di Mazda, e tratti di gestione molto ben giudicati, per gli standard della classe.

Il punto debole consta nello spazio interno, ed entrambi i motori devono essere lavorati più duramente di quanto ci si potrebbe aspettare. Tralasciando ciò, il CX-30 è probabilmente l’auto più dotata dinamicamente in questa classe.

crossover hatchback mazda

6. Toyota C-HR

Sono finiti i giorni dei crossover dall’aspetto monotono e noioso. Stilisticamente, la Toyota C-HR è una boccata d’aria fresca nel segmento. Anche accanto a rivali più atletici come l’Ateca, si distingue. Ha anche la maneggevolezza per sostenere questi sguardi sportivi.

Mentre l’originale, il powertrain ibrido da 1.8 litri è un po’smidollato, la nuova versione da 2.0 litri con 182 CV è utilmente vivace. Il sistema di infotainment di Toyota lascia a desiderare una volta confrontato con i rivali, nonostante la versione facelifted abbia la connettività di Apple CarPlay e di Android Auto come norma.

7. Hyundai Tucson

Questo crossover sudcoreano dall’aspetto intelligente è stato completamente rinnovato per la sua quarta generazione. Offre una grande quantità di spazio e kit standard, oltre a una solida garanzia di cinque anni per un esborso ragionevole.

L’ambiente interno è ora particolarmente piacevole e più sofisticato di ciò che si trova perlopiù in prodotti del Gruppo Volkswagen.

Dinamicamente parlando, il Tucson rimane incapace di sfidare i simili del Formentor. Tuttavia, ha un buon grado di flessibilità.

Per quanto riguarda il powertrain, non ci sono più i diesel offerti. L’entry-level è il benzina 1.6 litri da 148 CV, che è abbastanza forte e può essere ottenuto con o senza tecnologia mild-hybrid.

8. Nissan Qashqai

È un campione di raffinatezza, efficienza nei consumi e comfort interno, ma perde contro l’Ateca (e altri) per quanto riguarda le capacità dinamiche. Perde inoltre contro la T-Roc per stile e desiderabilità, e contro la Formentor per entrambe le cose.

Lo sterzo del Qashqai è eccessivamente leggero nella sua impostazione regolare, e il notevole rollio del corpo scoraggia una guida adeguatamente vivace. Anche il sistema di infotainment di Nissan sta iniziando a rimanere indietro. Nel complesso, però, il Qashqai è ancora enormemente competitivo in questo segmento e assolutamente raccomandabile tra i crossover hatchback.

9. Kia Xceed

Dato il successo della Ceed standard, il crossover Xceed era il modello che Kia doveva produrre.

Vende sicuramente bene, ma ciò è più a causa della devastante popolarità del segmento. Infatti, questo è un crossover hatchback attraente, con un controllo di guida migliore della media e un giro ragionevolmente fluido, ma ci sono auto più frugali e spaziose tra i suoi pari.

10. Skoda Karoq

Come nel caso di tutte le auto Skoda, la Karoq porta sul mercato convenienza, rapporto qualità-prezzo e praticità. Tutte cose buone per gli acquirenti della famiglia.

È anche bella da vedere, anche se è un po’ difficile da distinguere dalla sua cugina spagnola, la Ateca. La Karoq è comoda su strada aperta, anche se è un po’ insignificante dal punto di vista dinamico.

È una sostituta molto competente per la Yeti, anche se le mancano il carattere e l’estro del suo predecessore. Ciò è davvero un peccato.

Scritto da Sabrina Rossi
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Dieci migliori auto super sportive del 2021

Le dieci migliori Gran Turismo del 2021

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media