Porsche Panamera 4 E-Hybrid Sport Turismo: caratteristiche dell’ibrida sportiva

Il modello Panamera 4 E-Hybrid Sport Turismo colpisce per eleganza, emissioni e prestazioni

La Porsche Panamera 4 Sport Turismo E-Hybrid è la versione ibrida plug-in del modello Panamera Sport Tursimo. Si tratta di una vettura che dà uno sguardo attento all’ambiente ma che non dimentica l’essenza del modello e del DNA di Porsche: sportivo ma con uno sguardo all’estetica e al comfort.

Panamera 4 Sport Turismo E-Hybrid: caratteristiche

La Porsche Panamera 4 Sport Turismo E-Hybrid fa del comfort e della semplicità di guida i suoi punti di forza. Sia che si viaggi in città che in posti più “avventurosi”. La vettura si distingue per la sua grande spaziosità. Se il modello classico vede un bagagliaio fino a 1390 litri, per il modello ibrido sia avrà un minimo di 425 litri fino ad un massimo di 1295.

Le sue dimensioni sono notevoli, tuttavia lo sterzo leggero, il cambio automatico e il buono spunto offerto dal sistema ibrido consentono di muoversi nel traffico senza fatica e in silenzio, sfruttando anche per lunghi tratti il solo motore elettrico. Tuttavia, è nel misto veloce che la Panamera 4 Sport Turismo E-Hybrid dà il meglio di se per la sua dinamica di movimento e rapidità di cambi di direzione. L’elevata stabilità e l’ottima tenuta di strada completano un quadro eccellente.

Advertisements
Porsche Panamera 4 E-Hybrid Sport Turismo interni

Se per quanto riguarda l’estetica, l’auto possiede i concept classici di Panamera e le caratteristiche tipiche del DNA Porsche, la vera novità è rappresentata proprio dall’ibrido plug-in e dalla possibilità di raggiungere fino a 51 km – quelli dichiarati dalla casa automobilistica tedesca – di autonomia con le batterie agli ioni di litio ad alta tensione integrata, ovvero senza consumare benzina.

Fattore importante soprattutto in riferimento alle tempistiche di ricarica delle batterie.

Infatti, la batteria ad alta tensione integrata nella parte posteriore si carica completamente in sei ore attraverso un collegamento a una presa da 230 V a 10 Ampère. Se invece, in alternativa al caricatore da 3,6 kW, si utilizzano il caricabatteria opzionale da 7,2 kW e un allacciamento da 230 V a 32 Ampère, gli accumulatori arrivano alla massima carica già dopo 2,4 ore.

Grazie al sistema Porsche Communication Management (PCM) o l’app Porsche Connect utilizzabile sia per smartphone che per Apple Watch si può pure avviare la carica da remoto anche in maniera temporizzata.

Le modalità di funzionamento in ibrido sono quattro: alla Hybrid Auto si aggiungono la E-Power, che privilegia l’alimentazione elettrica; la E-Hold, che mantiene intatta la carica della batteria; e la E-Charge

Motore e prezzo

Per quanto riguarda il motore, la Porsche Panamera 4 E-Hybrid è dotata di un sistema ibrido costituito da un sei cilindri 2.9 biturbo a benzina da 330 cavalli, sotto il cofano anteriore, abbinato a un motore elettrico da 136 CV montato assieme al cambio: la potenza complessiva è di 462 cavalli.

Nonostante non sia la sua caratteristica migliore, l’auto è capace di raggiungere uno scatto da 0-100 km/h in 4.6 secondi e una velocità massima di 275 km/h.

Per chi fosse interessato all’acquisto di questa fantastica vettura, il suo prezzo parte da una base di circa 120.000 euro.

Se siete interessati ad altri modelli Porsche:

Scritto da Andrea Medda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Gran Premio del Belgio 2020: orari e dove vederlo

Porsche Panamera Turbo S E-Hybrid: performance e prezzo

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media