Revisione auto: cos’è

La revisione è un controllo obbligatorio a cui sottoporre periodicamente la propria auto. La revisione serve ad appurare che l’auto possa circolare sulla pubblica strada in condizioni di sicurezza e che le sue emissioni inquinanti e rumorose non superino i livelli stabiliti dalla legge.

La revisione auto è un controllo obbligatorio a cui sottoporre periodicamente la propria auto.

La revisione serve ad appurare che l’auto possa circolare sulla pubblica strada in condizioni di sicurezza e che le sue emissioni inquinanti e rumorose non superino i livelli stabiliti dalla legge.

Se, durante un controllo, le forze dell’ordine appurano che l’auto non è stata sottoposta alle revisioni previste, si incorre in una multa di importo variabile che può superare i 600€ e nel ritiro del libretto di circolazione dell’auto finché sarà sottoposta a revisione. Se, invece, si circola con un veicolo sospeso dalla circolazione si incorre in una multa di oltre 7000 € e nel sequestro del veicolo.

La revisione può essere effettuata sia presso la Motorizzazione Civile che presso officine autorizzate dal Ministero dei Trasporti.

La revisione dell’auto costa 45€ se effettuata alla Motorizzazione e 65,68€ presso le Officine autorizzate dal Ministero dei Trasporti.
Molti automobilisti preferiscono rivolgersi alle officine autorizzate poiché molto più comodo. Infatti per ottenere la revisione presso la Motorizzazione è necessario recarsi in sede una prima volta per prenotarsi e poi una seconda volta nella data stabilita dalla Motorizzazione per la revisione. Inoltre, spesso la revisione non è effettuata subito ma è necessario attendere la fila.

Advertisements

Al contrario, presso le officine autorizzate, non c’è bisogno della prenotazione e si ottiene la revisione nel più breve tempo possibile. Se vuoi effettuare una revisione presso una officina PUNTOPRO, trova quella più comoda per te!

Controllo obbligatorio auto

Quando l’auto è nuova, appena uscita dal concessionario, è a norma di legge, ma dopo alcuni anni la situazione potrebbe essere cambiata. Dunque, l’auto potrebbe essere diventata pericolosa, sia per il guidatore che per gli altri utenti della strada.

Revisione ogni 2 anni

Per questo, dopo 4 anni dall’immatricolazione l’auto deve essere sottoposta alla prima revisione. In seguito la revisione dovrà essere eseguita ogni 2 anni.

Durante la revisione vengono controllati:

  • visibilità e conformità dei dispositivi di pulizia e anti appannamento
  • eventuale presenza di ammaccature sulla carrozzeria
  • stato dell’impianto frenante
  • stato delle sospensioni
  • stato degli avvisatori acustici
  • stato della marmitta
  • stato delle luci
  • presenza e idoneità di vetri e specchietti
  • presenza e idoneità del triangolo di emergenza (segnale mobile triangolare di pericolo) e della ruota di scorta
  • regolarità delle emissioni sonore e inquinanti

Se l’auto non supera la revisione ci sono due possibilità:

  • se l’esito è “ripetere” l’auto può ancora circolare per un mese ma nel frattempo bisogna provvedere a mettere in regola tutte le anomalie segnalate.

    Allo scadere del mese, l’auto deve essere sottoposta di nuovo a revisione.

  • se l’esito è “sospeso dalla circolazione” è possibile solo condurre l’auto presso un officina per far provvedere alla sua riparazione.
Scritto da eugenio costa
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Kit di pronto soccorso auto : cosa sapere

Il museo delle “pompe di benzina” a Tradate

Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.