Ricaricare l’auto elettrica: come fare con wallbox

Per ricaricare l'auto elettrica in modo rapido e risparmiare, le wallbox sono stazioni di ricarica che si adattano a ogni esigenza.

Può capitare, in alcuni frangenti, che l’auto non parta, forse a causa della batteria. In quel caso, è necessario ricaricare l’auto elettrica e in quel caso, si può usare wallbox. Vediamo come funziona e come procedere con questo metodo.

Ricaricare l’auto elettrica

Durante un viaggio oppure prima di partire, ci si può rendere conto che la propria auto elettrica non è caricata nel modo giusto per affrontare percorsi o tratte lunghe. In quel caso, bisogna provvedere a ricaricare l’auto elettrica. Prima di tutto, è bene sapere che ricaricare l’auto elettrica con un impianto domestico ha un costo notevolmente inferiore rispetto alle colonnine super veloci.

Per adempiere a questo compito, le wallbox sicuramente possono venire incontro, in quanto si tratta di dispositivi che possono aiutare a ridurre i tempi, oltre a risparmiare denaro e fatica.

Sono dispositivi che permettono un rifornimento, non solo più intelligente, ma anche maggiormente sicuro. Inoltre, permettono di gestire la ricarica da distante scegliendo le fasce orarie dove l’energia ha costi nettamente inferiori.

Prima di optare per l’acquisto di una wallbox è bene considerare anche alcune caratteristiche di questo dispositivo, oltre al fatto che online si trovano offerte di cui approfittare. In questo modo, grazie a questi aggeggi, è possibile ricaricare l’auto elettrico in modo rapido e soprattutto senza intoppi.

Inoltre, le wallbox risultano essere facilissime da usare e non si ha bisogno di personale esperto o professionisti, ma basta semplicemente collegarle alla presa in modo che si attivino e procedano alla ricarica dell’auto in maniera del tutto automatica.

Ricaricare l’auto elettrica a casa

Per chi ha bisogno di ricaricare l’auto elettrica a casa in tempi rapidi e soprattutto risparmiando, le wallbox possono sicuramente aiutare. Grazie a questo dispositivo, è possibile ricaricare la propria auto in modo semplice a una velocità nettamente superiore rispetto a quanto consentito dalle altre prese domestiche.

Le wallbox sono delle stazioni di ricarica che effettuano il rifornimento in modo sicuro e rapido.

Per fare rifornimento con queste wallbox, bisogna attaccarla alla presa di corrente trifase da almeno 400 Volt. Una stazione di ricarica che è possibile montare sia nel garage che carport dell’auto elettrica. Le wallbox maggiormente usate per ricaricare l’auto elettrica a casa hanno dei connettori di tipo 1 e 2, anche se ovviamente dipende dal modello della vettura e dalle esigenze di ciascuno.

La cosa migliore per ricaricare l’auto elettrica è farlo a casa presso il box o su uno spazio condominiale. La ricarica si può effettuare tramite una semplice presa di corrente oppure con le wallbox. Per coloro che non hanno un box auto privato e abitano in un condominio, possono fare richiesta di una wallbox in assemblea che possono usare tutti e a disposizione di ogni condomino.

L’auto elettrica, per una ricarica maggiormente veloce, necessita di una wallbox che sia in grado di resistere a carichi molto alti per diverse ore in modo da non compromettere e danneggiare l’impianto elettrico. Nel caso si percorressero pochi chilometri al giorno, è possibile ricaricare l’auto elettrica con un caricatore portatile da circa 3 chilo watt.

Ricaricare l’auto elettrica: offerte wallbox

Per ricaricare l’auto elettrica a casa, si possono usare le wallbox, delle stazioni di ricarica che è possibile trovare, approfittando di promozioni e sconti sul sito di Amazon. Cliccando sulla foto si possono visualizzare diverse informazioni al riguardo. Ecco una classifica con le tre migliori offerte di wallbox scelte tra quelle maggiormente apprezzate dagli utenti del noto e-commerce.

1)Caricatore wallbox pulsar

Una stazione di ricarica molto compatta e intelligente adatta sia a veicoli ibridi che elettrici. Molto compatta, dalla tecnologia avanzata che permette di garantire e offrire le migliori prestazioni in questo campo. Si adatta a qualsiasi installazione, garage privati o condominiali a seconda delle varie esigenze. La potenza da 22 kilo watt, regolabile, oltre a essere economica e rapida da usare, anche per coloro che non sono professionisti del settore.

2)Heildeberg wallbox Europa Home

Una stazione di ricarica per vetture elettriche da usare sia in garage che in tettoie. Molto sicura sia in aree interne che esterne e anche con condizioni meteo avverse. La tecnologia è made in Germany e non necessita di costi di manutenzione. La potenza è da 11kw con soluzione plug and play. Dotata di modalità stand by, utile per risparmiare corrente, quando è a riposo. Ha una presa di ricarica di tipo 2. Nella confezione si trova anche un cavo di 5 metri.

3)Green Cell GC EV Power box

Una stazione di ricarica wallbox per gli utenti maggiormente esigenti. Ha uno schermo LCD in modo da accedere a vari parametri, il cavo integrato da 2 metri. Un design minimalista e una durata eccezionale. Permette di ricaricare fino a 22 kwatt risparmiando. Monitora i vari parametri di ricarica, batteria, ecc. Ha un connettore di tipo 2 e un cavo integrato che è compatibile con qualsiasi auto elettrica o ibrida. Nella confezione si trova tutto il necessario per completare la ricarica.

Scritto da Simona Bernini
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

KTM 750 Adventure: il nuovo modello della casa austriaca

Mitsubishi Eclipse Cross 2021, SUV coupe elettrico restyling

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media