Williams Racing: storia del team e piloti 2020

La scuderia di Sir Frank affronta la nuova stagione con tante difficoltà. Tutto quello che c'è da sapere sulla Williams Racing

La Williams Racing Team si conferma anche per il 2020 ai nastri di partenza della F1 nonostante le tante difficoltà sia dal punto di vista di sponsor, sia soprattutto per quanto riguarda il bilancio della scuderia, decisamente in rosso. La storica casa automobilista fondata da Frank Williams si affida in questa stagione al giovane George Russell e al canadese Nicholas Latifi.

Williams Racing: la storia e il lento declino

La Williams Racing è stata la settima scuderia a mostrare la propria monoposto in vista del Mondiale di F1 2020. Il team fondato nel 1977 da Sir Frank Williams ha presentato la nuova FW43 che arriva ai nastri di partenza con una line-up di piloti rinnovata in parte rispetto allo scorso anno. Addio al polacco Kubica: accanto al britannico Russell ci sarà il rookie canadese Latifi.

La scuderia è tra le più importanti della storia della Formula Uno e vanta il terzo posto come numero di successi con un totale di 16 titoli iridati conquistati: 9 costruttori e 7 piloti. Un dominio, quello avuto negli anni ’80 e inizio anni ’90 che adesso sembra essere solo un lontanissimo ricordo.

Infatti, la Williams Racing è andata incontro ad un lento declino che l’ha vista, soprattutto quest’anno, arrivare anche al rischio di dover vendere a causa dei conti in rosso.

Advertisements

A proposito di rosso, la stagione 2020 è iniziata nel modo peggiore possibile con un cambio di sponsor a poche settimane dal via che ha costretto la scuderia anche ad un nuovo cambio di colori della monoposto. Attraverso un comunicato ufficiale, infatti, la Williams ha informato di aver sciolto il contratto con quello che è stato, per poco tempo, il suo sponsor principale ROKiT informando anche di aver messo in vendita il team.

In realtà la Williams ha parlato solo di cessione di quote ma ha aperto anche all’eventualità di una vendita totale al fine di garantire un futuro.

La Williams nel 2019 ha fatto registrare perdite per 13 milioni di sterline, anche complici gli scarsi risultati ottenuti. L’ultima vittoria del team risale al 2012 e negli ultimi anni la gestione di Claire Williams, figlia di Frank, è stata fallimentare. Il miglior risultato ottenuto è stato un decimo posto di Kubica nel Gp di Germania.

Difficile credere che il 2020 possa essere l’anno della rinascita.

Auto e piloti

Williams Racing piloti vetture

La vettura del 2020 si presenta con i classici colori storici della Williams dove a farla da padroni sono il bianco e l’azzurro.

Solo per poche settimane, infatti, la Williams Racing si era presentata con la novità del rosso portata inizialmente dallo sponsor ROKiT poi abbandonato in prossimità dell’inizio della stagione.

I piloti che avranno l’arduo compito di guidare una vettura tutt’altra che perfetta sono il britannico George Russell e il canadese Nicholas Latifi. Nonostante lo zero alla voce punti ottenuti nel 2019, il pilota inglese ha dimostrato di essere qualcosa di più di una comparsa nel Mondiale di F1. Per quanto riguarda la novità di questa stagione, il 24 nato a Montreal, ma cresciuto a Toronto, è stato “promosso” rispetto al ruolo di terzo pilota ricoperto in passato. In precedenza aveva avuto esperienze nello stesso ruolo per Renault (2016) e Force India (2018).

Scritto da Andrea Medda
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Porsche Macan S: interni e specifiche

BWT Racing Point F1 Team: alla scoperta del team rosa

Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.