Yamaha FJR 1300: il massimo del Gran Turismo

Le caratteristiche della Yamaha FJR 1300: i prezzi, i dati della scheda tecnica e il motore. Tutto ciò che c'è da conoscere.

La Yamaha ha iniziato nel 2016 la produzione del modello FJR 1300, terminandola nel 2020 e mettendo fine alla sua fabbricazione. Il veicolo entra nella classe Gran Turismo, possiede una garanzia pari 3 anni e viene venduto al prezzo 20.599 €.

Le principali dimensioni rispecchiano le seguenti caratteristiche: la lunghezza della due ruote resta pari 2.240 mm, mentre la larghezza arriva 745 mm e l’altezza 1.000 mm. L’altezza minima da terra arriva 105 mm, mentre l’altezza della sella rimane pari 805 mm. Quella massima della sella invece raggiunge 825 mm, mentre il suo interasse è pari 1.545 mm, con peso a secco di 289 kg, e peso in ordine di marcia pari 296 kg.

Le caratteristiche del motore della Yamaha FJR

La cilindrata arriva 1.298 cc mentre la potenza raggiunge 146 cv con tipologia termica, quattro cilindri e quattro tempi. La configurazione delle calendre è stata progettata in linea, mentre la disposizione è trasversale; il raffreddamento del propulsore è liquido e l’avviamento elettrico, con alimentazione a iniezione. L’alesaggio possiede una misura pari 79 mm, mentre la corsa pari 66,2 mm, con frizione multidisco e la distribuzione bialbero.

Le valvole del motore sono 16, con controllo della trazione e il sistema ride by wire. Il numero dei giri del motore raggiunge quota 8.000, mentre la coppia è di 14,6 kgm con numero giri pari 7.000. Le emissioni sono tipologia Euro 4 e la motocicletta non è depotenziata, possiede cambio automatico sequenziale e sei marce. La capacità del serbatoio arriva 25 litri mentre in riserva viene stimata sui 4,9 litri, con trasmissione finale ad albero.

Le caratteristiche del telaio, freni, sospensioni e ruote della Yamaha FJR

Il telaio della Yamaha FJR 1300 è Deltabox con forcellone in alluminio, mentre la sospensione anteriore è a steli rovesciati, con tubo 48 mm, precarico regolabile, smorzamento in compressione ed estensione. L’ escursione anteriore misura 135 mm, mentre la sospensione posteriore è stata progettata a regolazione elettronica, con monoammortizzatore articolato con precarico a molla regolabile e la sua escursione misura 125 mm. Il freno anteriore è a disco, con misura pari 320 mm, ed anche il freno posteriore è a disco con misura pari 282 mm, mentre le ruote sono integrali col cerchio anteriore 17 pollici, così come quello posteriore. La Yamaha dunque ha superato le proprie aspettative producendo una motocicletta con ottime doti e carattere grintoso per compiere viaggi lunghi e attraversare grandi distanze.

Scritto da Andrea Rizzatello
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Suzuki Burgman AN 650: la due ruote solida e compatta

Mini Cooper SE: tra stile eterno e meccanica che si evolve nel tempo

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media