Notizie.it logo

Abarth 695 Tributo Ferrari: prestazioni, interni e prezzo

Abarth 695 Tributo Ferrari

Abarth 695 Tributo Ferrari, riscopriamo il modello che omaggia il Cavallino uscito nel 2009 in edizione limitata

Il marchio dello Scorpione ha prodotto tanti modelli speciali caratterizzati dalla sigla 695, il più ambito è indubbiamente Abarth 695 Tributo Ferrari. Con questo modello la casa ha voluto rendere omaggio alla casa di Enzo Ferrari tramite una specifica tonalità di rosso ed altri gadget sportivi di cui gode solamente questa versione. Questo articolo è totalmente dedicato alla “Rossa tascabile” vediamo le caratteristiche e il prezzo di mercato a 11 anni dal debutto.

Prestazioni Abarth 695 Tributo Ferrari

Abarth 695 Tributo Ferrari prestazioni

Il motore di questo particolare modello è il classico 1.4 Turbo benzina che equipaggia le piccole sportive italiane. La velocità massima è di 225 km/h e lo 0-100 viene coperto in soli 7,5 secondi un risultato veramente notevole per una vettura di questa categoria. Sicuramente è frutto del motore da 180 cavalli il più potente disponibile all’interno della gamma Abarth.

Considerando che si tratta di uno dei primi modelli di 500, il suo debutto risale al Salone di Francoforte del 2009, le prestazioni sono veramente elevate. L’unica versione in grado di replicare le prestazioni della Tributo Ferrari è la Competizione ovvero il top della gamma attualmente in commercio.

Prestazioni ottime a differenza del telaio che è il punto debole della piccola sportiva. Deriva dalla Panda ed il baricentro alto non è un compagno di giochi ideale quando si decide di spingere a fondo sul gas.

Se si prende confidenza con questo problema e con il sottosterzo (caratteristica principale di una trazione anteriore) ci si potrà divertire a bordo di questo proiettile rosso.

Interni marchiati Sabelt

Abarth 695 Tributo Ferrari interni

L’esclusività è l’elemento centrale attorno al quale ruotano le scelte stilistiche di questa vettura ed anche gli interni non sono da meno. La plancia centrale è rifinita in similcarbonio. I sedili sportivi sono degli Abarth Corsa realizzati dalla celebre casa torinese appositamente per questa auto. Il guscio e il fondello del cuscino sono realizzati in fibra di carbonio. Offrono un maggior supporto al guidatore nella guida sportiva e pensano ben 10 chili in meno di quelli presenti nel modello di serie.

Gli indicatori dei giri e della velocità sono stati realizzati dal marchio Jaeger ispirandosi a quelli presenti sulle Ferrari. Sul volante è presente un mirino tricolore a richiamare l’italianità dei due marchi.

Prezzo Abarth 695 Tributo Ferrari

Il prezzo al momento del lancio era di 46.000€ decisamente elevato per una vettura marchiata Abarth all’epoca ma era il prezzo da pagare per avere una vettura esclusiva il cui valore si ipotizzava fosse destinato a crescere negli anni successivi al debutto in quanto esemplare ambito da appassionati collezionisti.

Attualmente il prezzo è minore rispetto a quanto costava da nuova, l’unico esemplare in vendita in colorazione Rosso Corsa con 44 mila chilometri all’attivo ha un prezzo di poco superiore ai 31 mila euro. Questo testimonia che nonostante si tratti di un modello limitato il valore diminuisce con il passare del tempo come capita a qualunque auto usata.

Considerando la rarità e complice il fatto che chi le possiede le tratta con molta cura se siete interessati e disponete delle liquidità necessarie è un’occasione da non perdere per iniziare una collezione con un modello unico.

Ecco altre piccole pesti che potete vedere qualora non foste interessati alla Tributo Ferrari:

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.