Notizie.it logo

Allungare vita motore, ecco come fare!

allungare vita motore

Allungare la vita del motore si può fare: ecco come

Quando si acquista un veicolo, nuovo o usato che sia, una delle principali preoccupazioni degli automobilisti è quella di danneggiare subito il veicolo con manovre azzardate, parcheggi mal fatti o semplicemente sbagliando qualcosa guidando. Se hai appena comprato un veicolo o se vuoi semplicemente informarti sulle mosse da fare per allungare la vita del tuo motore questo è l’articolo giusto per te.

Il rodaggio

Se hai acquistato un veicolo nuovo dovrai tassativamente rodarlo. Il rodaggio è una pratica quasi in disuso sui motori di oggi, ma che andrebbe comunque effettuata su una distanza di almeno 500 chilometri. Rodare un motore non significa in realtà andare per forza piano, ma far salire gradualmente i giri del motore senza portarli mai al massimo. Per un primo periodo quindi niente accelerazioni brusche e non andate mai troppo oltre il regime di coppia massima.

Cambio olio

Sembra scontato ma il cambio dell’olio influisce molto sulla durata del motore. Effettuate spesso dei controlli del livello e sostituitelo quando scritto sul manuale “Uso e manutenzione”.

Se presto dovrete cambiare l’olio al vostro motore vi consigliamo di leggere questi due articoli che vi darà tutte le informazioni necessarie circa le classificazioni (qui) e i tipi di olio (qui)

Uso in condizioni critiche

Per utilizzo in condizioni critiche non ci si riferisce all’uso del veicolo in Antartide o in territori estremi, e nemmeno l’uso in pista. L’uso in condizioni critiche è definito come l’uso del veicolo per un tempo di percorrenza inferiore ai 30 minuti e con una velocità media inferiore ai 30 chilometri orari. Sostanzialmente la maggior parte dei tragitti in città. Utilizzare il veicolo in città aumenterà infatti in maniera radicale il degrado del vostro motore, se volete evitarlo utilizzate il veicolo più sulle extraurbane o sulle autostrade piuttosto che nei centri urbani.

Uso della prima

La prima marcia ha i consumi più alti e sforza il motore più di ogni altra. Se volete ridurre i consumi, salvare la frizione e aumentare la vita del motore allora utilizzate la prima solo quando necessario (quando siete fermi o quasi) e utilizzate di più la seconda.

Elaborazioni di ogni tipo

Sembrerà banale ma elaborare il motore avrà degli effetti indesiderati sull’affidabilità dello stesso.

Più tirate il motore e meno lui durerà, è più o meno una regola generale. Ci sono certamente delle eccezioni ma tendenzialmente va così. Se volete fare tuning ricordatevi quindi di affidare il vostro motore ad una persona esperta e preparatevi a spendere una discreta quantità di soldi.

Attenzione ai primi sintomi

Se vi capita di sentire qualcosa di anomalo provenire dal vostro motore (rumori strani, vuoti di potenza, aumento dei consumi…) cercate di portare la vostra auto dal meccanico per una visita il prima possibile al fine di evitare che il problema peggiori. Nel caso vi foste sbagliati il costo di una visita al motore (senza riparazioni o sostituzioni di pezzi) vi verrà a costare una cifra piuttosto bassa, nel caso ci fosse qualcosa che invece non va magari avrete salvato l’unità motrice.

Conclusione

Non esistono regoli generali e sicure per far durare il vostro motore 300.000 chilometri. Molto può infatti dipendere dal caso (in meccanica non esisteranno mai due pezzi identici) e molto dall’attenzione che gli darete.

Cercate di guidare senza mai tirargli troppo il collo in maniera regolare e limitate alla domenica i fuorigiri. Solo con costanza e buonsenso si può infatti far durare molto un motore.

© Riproduzione riservata
Leggi anche
  • Ztl: cos’è, costi e sanzioniZtl: cos’è, costi e sanzioniLa Ztl comprende un’area urbana coincidente con il centro storico o aree architettoniche di pregio. La gestione avviene attraverso la ...