Assicurazione auto: cosa fare quando è scaduta

Il Codice della Strada prevede che i veicoli a motore debbano essere coperti da assicurazione auto. Cosa fare quando scade, quali sono le sanzioni e i tempi per il rinnovo? Leggi la nostra guida per scoprirlo!

Sanzioni e multe assicurazione auto scaduta

Circa un mese prima della scadenza, la compagnia assicurativa manda un promemoria all’automobilista per ricordargli di provvedere al rinnovo della polizza. Il Codice Civile stabilisce che la copertura sia valida per i 15 giorni successivi alla data di scadenza, anche se il pagamento è semestrale e non annuale. Trascorsi i 15 giorni, l’automobilista sorpreso a circolare con un mezzo con l’assicurazione scaduta, è soggetto a una sanzione pecuniaria fino a 3.300 euro.

Oltre alla multa è previsto anche il sequestro del veicolo: le forze di polizia si occuperanno di trasportare e depositarlo in un luogo chiuso alla circolazione. Talvolta, in condizioni particolari, questo luogo può essere concordato con il trasgressore.

Occorre prestare attenzione ad una particolarità: il fatto che il mezzo non possa circolare comprende sia la fase dinamica che quella statica della circolazione. Ciò significa che non solo il veicolo non può essere spostato, ma che senza assicurazione auto non può nemmeno rimanere parcheggiato in un’area aperta al pubblico.

Pur essendo fermo, infatti, il veicolo potrebbe essere coinvolto in un incidente od essere legittimamente multato.

L’importo della multa può essere ridotto del 75% in due casi:

  • Se il conducente del veicolo non coperto da polizza provvede al rinnovo della stessa entro 15 giorni dalla scadenza della proroga. Ciò significa che hai 30 giorni dalla data di scadenza del precedente contratto per regolarizzare la tua posizione e farti ridurre la sanzione.
  • Se il proprietario del veicolo non coperto da polizza provvede alla demolizione dell’auto entro 30 giorni dalla contestazione. La demolizione dell’auto e la conseguente radiazione, opportunamente comunicate, consentono di pagare la sanzione in misura ridotta.

Sarebbe ancora peggio, ovviamente, se dovessi fare un incidente con un veicolo non coperto da assicurazione. Se la colpa fosse tua, il danneggiato verrebbe essere risarcito dal Fondo di Garanzia Vittime della Strada che però ti obbligherà a rifondere l’indennizzo. Tutte le spese, quindi, saranno a tuo carico.

Cosa fare con assicurazione auto scaduta

Se la tua assicurazione auto è scaduta non perdere tempo e muoviti subito per sottoscrivere un nuovo contratto. Puoi recarti nelle agenzie assicurative vicine a casa tua e scoprire chi ti offre le condizioni migliori al prezzo più vantaggioso. Se hai poco tempo e vuoi confrontare più preventivi, trovi online molti motori di ricerca che raccolgono per te le migliori proposte e ti consentono di personalizzarle. Inserisci i tuoi dati e quelli del tuo veicolo e confronta i preventivi per trovare quello perfetto per te. Le assicurazioni online sono spesso più economiche e veloci da sottoscrivere ed offrono continuamente nuove promozioni.

Tempi per rinnovo

Come già accennato, se la tua assicurazione auto è scaduta, sei comunque coperto per altri 15 giorni prima di poter essere multato dalle autorità. La tua compagnia assicurativa è obbligata a comunicarti l’imminente scadenza della polizza con almeno 30 giorni di anticipo. Ti consigliamo di prenderti qualche giorno per vagliare i preventivi e scegliere la polizza più adatta alle tue esigenze. Generalmente, sia online che in un’agenzia fisica, la nuova polizza ha decorrenza quasi immediata dal momento della sottoscrizione del contratto. Da quando è entrato in vigore il tagliando elettronico assicurativo, le forze dell’ordine possono effettuare un controllo sulla tua targa in pochi secondi senza nemmeno doverti fermare. Assicurati, quindi, di sottoscrivere una nuova polizza immediatamente alla scadenza della vecchia per non incorrere in gravi sanzioni o problemi peggiori!

Scritto da Elena Marroni
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Auto di lusso: quali sono e come noleggiarle

Tergicristalli: come si scelgono e montano

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media