Notizie.it logo

Audi A1: interni, allestimenti e motori

Audi A1

Gli interni di Audi A1 sono sempre una certezza, disponibile in quattro allestimenti. La gamma motori non è molto vasta, ma comunque sempre soddisfacente.

L’Audi A1 non smette di affascinare e di essere un auto ancora oggi molto ricercata nonostante sia stata lanciata sul mercato dalla Casa tedesca nel 2010. Chiaramente non stiamo parlando della sua prima versione, ma delle sue più recenti evoluzioni, anche se l’anima del primo modello risulta ancora presente nei nuovi disegni ed assetti per quanto arrochita naturalmente di nuove tecnologie. La base sulla quale questo modello è stato sviluppato rimane quello della Volkswagen Polo soprattutto per quanto riguarda aspetti più tecnici meccanici, distinguendosi però per la cura dei particolari, vero segno fabbrica di qualità di tutte le automobili dell’Audi.
Diamo da subito un riferimento del prezzo per poi continuare nella nostra analisi delle caratteristiche più importanti di questa nuova generazione dell’A1 Sportback: il modello base si compra con 22.200 , stiamo parlando della 25 RFSI Tronic identity black; la versione più completa – la Sportback 40 TFSI Tronic identity balck – invece, si compra con poco più di 34.000 €.

Interni Audi A1

Audi A1 interni

Parliamo di dimensioni: Audi A1 rientra nella categoria delle auto del segmento B per via della sua lunghezza che esubera di 3 cm i 4 metri canonici. Larga 3.563 m che la rende comoda per i passeggeri anche ospitandone il numero massimo di 5 consentito secondo le norme di omologazione. Il bagagliaio è leggermente superiore agli standard Audi con 335 litri di capacità. Si tratta di una piccola miglioria rispetto ai modelli di prima generazione.
Per quanto riguarda gli interni, per quanto questa vettura ha suscitato e continua a suscitare pareri spesso opposti di amore o odio, si trovano poi quasi sempre concordi nei confronti della versione premium che sembra mettere d’accordo tutti. A partire dalla plancia, con le sue linee moderne, pulite e potremmo anche dire decise che ne caratterizzano il look nel suo insieme; quindi entrando nei dettagli scopriamo il virtual cockpit allocato dietro il volante così come l’infotainment ben inserito nel contesto moderno della plancia.

Le bocchette di areazione sono completamente ridisegnate rispetto ai modelli precedenti nei quali era stato preferito l’uso di di forme circolari, abbandonate in favore di soluzioni più geometriche angolari che danno un tocco elegante che chiude il design degli interni della A1.

Allestimenti: dal base a l’S line

Audi A1 allestimenti

La serie base: il modello base risulta essere molto generoso; climatizzatore manuale di serie, interfaccia Bluetooth, radio plus con controllo touch; cerchi in lega 5 razze; lo schienale posteriore ribaltabile e modulare con suddivisione possibile 40:20:40; il volante è caratterizzato dalla rifinitura in pelle; infine chiude la serie il sensore pioggia/luce.

La serie Admired: si tratta di un allestimento che si fa apprezzare per il climatizzatore automatico, il sistema di parcheggio assistito posteriore, i cerchi in lega da 17 pollici con disegno a stella, interni con dettagli in alluminio, vetri elettrici su tutte le portiere così come gli specchietti esterni anti-gelo e con angolatura anti-cordolo.

La serie Admired Advanced: partendo direttamente dalla serie Admired, la Advanced si fa più tecnologica con il sistema Audi smartphone interface. Altri dettagli riguardano il design che anticipa lo stile S e le tinte ben rappresentato dalle 5 doppie razze per buona parte lucide; quindi la cornice al sigleframe in alluminio satinato, il diffusore posteriore in color nero titanio sempre satinato così come la griglia al singleframe. Le portiere anteriori sono decorate con delle strisce di alluminio, mentre i profili laterali allo spoiler anteriore sono in color nero opaco.

Serie S Line: questa serie completa la vettura senza trascurare niente. Tutti gli esterni sono caratterizzati da dettagli il cui colore e rifinitura si alternano dal grigio alluminio opaco e il nero titanio satinato; inoltre fanno la differenza le sospensioni sportive in dotazione.

Una panoramica sui motori di Audi A1

Audi A1 motori

La gamma dei motori di Audi A1 non è vastissima per quanto completa: la linea base monta un 1.0 litri 3 cilindri con potenza da 95 e 116 cavalli; quindi la 1.5 TFSI da 150 cavalli, disponibile solo sulla versione S della linea. Infine, per i più esigenti, è possibile scegliere per il 2.0 litri da 200 cavalli.

Per la nuova Citycarver invece, la gamma dei motori è limitata a la sola scelta possibile: 1.0 3 cilindri con potenza eleggibile tra 95 e 116 cavalli.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.