Notizie.it logo

Auto rubata o rimossa? Cosa fare in caso di sparizione del veicolo

Auto rubata rimossa cosa fare

La prima cosa da fare se è scomparso il veicolo dalla strada o da un luogo pubblico è assicurarsi se è stato rubato o rimosso dagli organi competenti di polizia.

Siete tornati a casa dopo una vacanza, o vi siete svegliati e recandovi al posteggio della sera prima e non avete trovato la macchina? Il dubbio che subito deve sorgere è se l’auto è stata rubata o rimossa dagli organi predisposti alla rimozione dei veicoli in sosta vietata. In questo articolo spiegheremo cosa fare per ritrovare l’auto smarrita.

Auto rubata o rimossa?

Il primo punto fondamentale per non creare confusione e dichiarare il falso nella denuncia del veicolo è scoprire se l’auto scomparsa è stata effettivamente rubata o rimossa. Per fare questo basterà un telefono e la targa, o la via dell’ultimo posteggio. Una chiamata al comando della polizia locale del luogo dove è scomparsa vi rimanderà agli uffici competenti per le rimozioni. Sono aperti, obbligatoriamente, h24 per garantire risposte rapide ai cittadini.

Se non conoscete il numero o la città in cui siete si potrà anche contattare il numero unico per le emergenze (ma solo in casi estremi). Indicando la targa, la via del posteggio o il modello ci verranno forniti dei dati per comprendere se l’auto è stata rimossa. I dati delle rimozioni sono istantanei e per tanto infallibili già dopo pochi minuti dall’eventuale rimozione.

Auto rimossa: cosa fare per riaverla

Se vi confermano che l’auto è stata rimossa per aver violato un posteggio non consentito vi indicheranno anche il luogo e le modalità del recupero. Generalmente avviene nei depositi ufficiali del comune che ha effettuato la rimozione. Oltre alla multa per il reato stradale commesso ci sarà un costo di mantenimento dell’auto nella rimessa. Ricordatevi quindi di riprenderla il prima possibile per non far lievitare le spese accessorie alla sanzione!

Auto rubata: cosa fare

Se anche la polizia vi conferma che i timori sono fondati e l’auto è stata probabilmente rubata bisogna agire in fretta.

Per prima cosa spegnere l’assicurazione e accendere una denuncia da Carabinieri o Polizia di Stato. Il primo punto garantisce la maggiore reperibilità dell’auto dalle telecamere che controllano i veicoli in circolazione. Il secondo è fondamentale per tutelarvi da ogni evento che si verificherà a causa dell’auto dalla sua scomparsa. Bisogna indicare nella denuncia pertanto l’ultima volta che avete visto la macchina e non la data in cui pensate sia stata rubata. Questo accorgimento vi garantirà di essere coperti per tutti gli eventuali reati o sanzioni commesse dai ladri.

Cosa serve per la denuncia

Ci sono alcuni elementi fondamentali per effettuare correttamente la denuncia di furto o smarrimento di un veicolo. Bisogna essere in possesso della targa, meglio se anche del numero di telaio, e dei dati principali.

Il libretto molto spesso viene tenuto in auto e per questo non è necessario al fine della denuncia. Un oggetto che in molti dimenticano prima di andare dalla polizia ma che potrebbe causare non pochi impedimenti alla denuncia è la chiave dell’auto. Più precisamente le chiavi. Per poter avere una denuncia completa serviranno infatti entrambe le chiavi consegnate durante la vendita del veicolo. Questa clausola consente di evitare furti falsi e togliere qualsiasi dubbio all’assicurazione che dovrà riparare, eventualmente, il furto subito.

© Riproduzione riservata

Scrivi un commento

1000
Leggi anche