Classifica 5 accessori meno utili per le piccole auto

Così come ieri abbiamo pubblicato i 5 accessori più utili per le piccole auto da città, vediamo ora una classifica dei 5 accessori più meno utili per una vettura di tal genere, abituata quindi a muoversi tra semafori, parcheggi e traffico cittadino.

1) Navigatore satellitare: spesso viene ricompreso in offerte promozionali, ma l’utilità del navigatore per uno che utlizza l’auto prevalentemente nel proprio paese o nei propri dintorni, non ha molto senso. Talvolta è proposto con l’obiettivo di attrarre il consumatore alla vettura proposta. Per andare a fare spesa, a portare i figli in piscina o a tennis o per andare al lavoro, il navigatore è superfluo. Per quella volta che dovesse realmente servire, si potrebbe sopperire a tale mancanza aiutandosi con il proprio smartphone, grazie a Google Maps o ad applicazioni gratuite di navigazione.

2) Cerchi in lega: anche questo accessorio spesso è proposto solo per motivi estetici e per attrarre attenzione. Ma un cerchio in lega leggera è più delicato e in città o nei piccoli spostamenti, tra marciapiedi e aiuole, il rischio di graffiarli è elevatissimo. Rimettere a nuovo un cerchione può costare anche 100 euro. Oggi ci sono i copricerchi in plastica lucida o opaca, di qualità, sostituibili in caso di graffi con una spesa inferiore anche a 40 euro…e hanno effetti estetici buoni.

Advertisements

3) Regolatore di velocità: inutile in ambiente cittadino o per spostamenti brevi. Il dispositivo (comodissimo in autostrada, soprattutto se sgombra e con poco traffico), si disattiva appena si preme il freno oppure la frizione, per poi andare reimpostato.

4) Climatizzatore bizona: alcuni lo offrono, soprattutto su auto del segmento B, quindi un pochino più grandi rispetto alla classiche Citycar. Basta un condizionatore manuale dove, una volta acceso, si regolano velocità e flusso dell’aria.

Avere un climatizzatore già sarebbe poco funzionale (cioè avere una temperatura da impostare), poi figuriamoci se bizona. Alzerebbe notevolmente il costo di acquisto e sarebbe costretto sempre ad una regolazione puntuale della temperatura e della direzione di flusso. Irrinunciabile invece un condizionatore.

5) Ruota di scorta: molte tra quelle proposte oggi, sono opzionali in quanto vanno a modificare la geometria del baule, riducendo la capacità di carico. Da scegliere nella sola eventualità di bassissimo costo e di invariabilità del vano di carico.

In città o comunque per spostamenti in zona, potrebbe bastare la bomboletta o il kit gonfia e ripara, dato che officine, gommisti o benzinai sono piuttosto a portata di mano e quindi il loro intervento sarebbe più facile.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Citroën DS4 nuovi motori 2015

Calcolo bollo auto storiche vecchie 30 anni

Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.