Come riverniciare un’auto da soli, la guida passo per passo al procedim

Quando si è proprietari di un'auto bisogna prendersene cura, e questo alcune volte può voler dire che bisogna riverniciarla completamente da soli.

Verniciare la propria auto da uno specialista del mestiere spesso risulta essere una spesa veramente molto salata, fortunatamente al giorno d’oggi le attrezzature disponibili permettono di riverniciare un’auto con il fai da te, con dei risultati non paragonabili a quelli di una carrozzeria professionista, ma comunque soddisfacenti.

Vediamo quindi insieme adesso, come riverniciare la propria auto in autonomia.

Come riverniciare l’auto

Riverniciare un’auto da soli comporta ovviamente una spesa, in media questa si aggira in torno alle 650€, una somma si importante ma molto più economica rispetto a quella che ci verrebbe richiesta da un professionista. Per quanto possa essere fai da te, per il procedimento non bisogna risparmiare sui materiali che si andranno ad utilizzare, perché ovviamente una bassa qualità degli stessi potrebbe compromettere il risultato finale.

Le fasi del procedimento fai da te

  • Lavare e rimuovere delle componenti
    La prima operazione da effettuare è quella di lavare con molta cura la vettura, in modo da avere così una carrozzeria pulita. Dopo aver pulito la macchina, bisogna smontare le varie componenti, come fari, maniglie e paraurti, in modo da evitare di verniciarle per errore. Tutto ciò che invece non dovrà essere verniciato sarà coperto con del nastro adesivo.

  • Carteggiare la carrozzeria danneggiata
    Dopo aver lavato e smontato le componenti, utilizzando della carta vetrata a grana grossa prima e a grana fina poi, si potrà procedere al carteggiamento delle parti graffiate. Bisogna farlo fin quando non si vede il metallo spuntare da sotto la vernice. In alternativa può essere utilizzata anche una levigatrice.
  • Primer
    Dopo aver concluso la fase preparatoria si dovrà applicare il primer. Questo prodotto ha un doppio utilizzo, in primis protegge la carrozzeria dalla ruggine e poi permetterà alla successiva vernice applicata di aderire perfettamente.

    Importante durante questa fase riporre il veicolo al chiuso, così che nessun tipo di polvere o impurità vengano in contatto con il primer.

  • Verniciatura completa dell’automobile
    Dopo aver sgrassato e ripulito la superfice levigata dal primer in eccesso con un panno in microfibra si potrà procedere all’effettiva verniciatura (sulla quale poi passare la cera) della vettura. Si potrà scegliere tra varie tecniche, ad esempio con una bomboletta o con una pistola. I risultati varieranno ovviamente in base al tipo di metodo scelto.
  • Verniciatura delle parti in plastica
    Per verniciare quelle che sono le parti in plastica, si dovrà seguire un procedimento differente. Si dovrà anche in questo caso rimuovere il pezzo in plastica e pulirlo a fondo. In seguito, per il trattamento dei graffi bisognerà utilizzare un panno imbevuto in un misto di acqua calda e alcune gocce di acqua ragia. Poi per grattare via la vernice si userà un pezzo di carta vetrata imbevuto anch’esso in dell’acqua calda, solo dopo aver ripulito nuovamente tutto si potrà verniciare il pezzo con il colore scelto.

Questi sono i passaggi da seguire se si vuole riverniciare la propria auto con il fai da te!

Scritto da Nicola Belli
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

L’esordio nel mondiale dell’Alpine F1 Team

Tutte le auto Mario Balotelli: la collezione di supercar dell’attaccante

Leggi anche
Leggi anche
Contents.media