Corso guida sicura: dove e quanto costa

Il corso guida sicura si pone l’obbiettivo di mettere il conducente nelle condizioni di far fronte a situazioni non previste in un normale corso di guida. Scopriamo insieme tutti i dettagli per parteciparvi.

I tre elementi protagonisti della circolazione stradale sono il veicolo, la strada ed il conducente.

Il 90% degli incidenti stradali sono causati dall’errore umano. Il conducente è quindi l’anello debole della catena della sicurezza, a causa di una serie di motivi che il corso guida sicura individua, con spiegazioni teoriche ma anche con dimostrazioni pratiche.

Quanto costa un corso guida sicura?

Un corso guida sicura ammonta complessivamente intorno a 950 euro più IVA. Si tratta di un costo complessivo di tutto, comprese quindi anche le spese alberghiere; dal momento che un normale corso guida sicura avviene in uno spazio temporale di tre giorni circa.

Di solito c’è una prima sessione di guida in pista, a seguire prove su tracciato con pista bagnata e bassa aderenza, guida con istruttore ed un’ultima sessione di guida in pista.

La parte teorica del corso guida sicura insegna a riconoscere la linea che separa una guida prudente da una condotta che mette a repentaglio la propria e l’altrui incolumità, sviluppando le capacità di riconoscere e anticipare le possibili situazioni di rischio o infortunio sulla strada.

Advertisements

Al contrario la parte pratica viene effettuata in un campo idoneo.

Il corso guida sicura ha una durata di 12 oppure 16 ore e scadenza quinquennale. Per l’aggiornamento della formazione è necessario frequentare l’Aggiornamento Guida Sicura della durata di 4 ore.

A chi posso rivolgermi per svolgere un corso guida sicura?

Per un corso di guida sicura, è possibile rivolgersi all’ACI: ci sono numeri che hanno convinto l’ACI a estendere l’impegno per la sicurezza stradale, ovvero quello dei morti e degli incidenti annuali.

Si tratta di 3.000 corsi gratuiti, mille all’anno, di guida sicura. L’ACI spera di abbassare la percentuale d’incidentalità come è accaduto con la formazione dei più giovani (-33% dopo l’obbligo di guida sicura entro tre anni dal conseguimento della patente).

La finalità è quella di creare ambasciatori della sicurezza stradale: l‘attività si svolgerà nel centro ACI SARA di Vallelunga, con l’intento di istruire al comportamento corretto da tenere alla guida di un veicolo.

Per questa ragione l’ACI ha richiesto l’istituzione obbligatoria di un corso di guida sicura, finanziabile con il 50% dei proventi provenienti dalle multe come era già stato previsto dallo stato, per tutti gli stranieri che convertono la loro patente di guida in Italia. Un’attività che potrebbe far risparmiare 1,5 miliardi di euro ogni anno, ma soprattutto salvare tante vite.

Che requisiti bisogna avere per svolgere un corso guida sicura?

Di solito i corsi guida sicura sono rivolti principalmente ai neopatentati e ai lavoratori dei mezzi di trasporto. In ogni caso, anche chi dispone semplicemente di patente e conosce correttamente la lingua italiana, sportivo o non, se lo vuole può partecipare a qualsiasi corso di guida sicura.

La vigente legislazione in materia di sicurezza sul lavoro, agli art. 37, 71 comma 7 e 73 D.Lgs. 81/08, impone che tutti i lavoratori siano formati ed istruiti sui rischi concernenti la mansione da svolgere, sia nelle normali condizioni d’impiego dei mezzi messi a disposizione, che in quelle meno prevedibili.

Scritto da Gaetano Lagattolla
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ducati: dove ha sede la fondazione ducati in Italia

Ducati Hypermotard: quanti e quali sono i modelli disponibili

Leggi anche
Leggi anche
Entire Digital Publishing - Learn to read again.